Boom di siti pedoporno

Autorità e normativeNormativa

Dall’inizio del 2008 Telefono Arcobaleno ha segnalato 30mila siti

Il pedoporno avanza inesorabilmente: dall’inizio dell’anno Telefono Arcobaleno ha segnalato 30mila siti, in aumento del 40% rispetto al 2007. Telefono Arcobaleno ha denunciato 3.790 siti al mese (con punte record di 5 mila), 875 alla settimana,125 al giorrno. “In prima posizione c’e’ sempre la Germania– sottolinea il presidente Giovanni Arena – ma al secondo posto si colloca la Cina“. A impressionare sono il marketing del pedoporno e il massiccio upload e turn over di nuovi volti di bimbi sfruttati: il pedoporno è un’industria che non conosce pausa. L’allarme di Telefono Arcobaleno riguarda la novità della Cina, finora cyber-potenza censurata e quindi non dedita alla pornografia infantile come i paesi Occidentali, ma che, con i Giochi Olimpici di Pechino, ha aperto un po’ le maglie della sua Rete anche a questo terribile fenomeno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore