Borland svela il nuovo JBuilder 2005

Management

European Borland Conference 2004 si tiene in Germania fino al 30 settembre. Presentati il nuovo JBuilder 2005 e la visione dello sviluppo del software aziendale

Si è aperta ieri a Francoforte e si concluderà il 30 settembre 2004, e rappresenta l’occasione per visionare la strategia di Borland per l’ottimizzazione del valore del software, conoscere in anteprima le novità della prossima versione di Delphi, JBuilder 2005 e l’intera gamma per lo sviluppo enterprise. European Borland Conference 2004 si apre dopo il recente accordo tra la stessa Borland e Nec Corporation per lo sviluppo congiunto di adattatori software in grado di semplificare le comunicazioni voce e video, tra cui telefonia e videoconferenze Ip sfruttando applicazioni Web, inclusi portali e siti Internet. Ma a European Borland Conference 2004 l’azienda metterà innanzitutto in mostra i suoi gioielli di famiglia. JBuilder 2005 : la nuova versione dell’ambiente di sviluppo integrato (Ide) multipiattaforma per Java. Jbuilder nasce con lo scopo di ridurre la complessità dello sviluppo in Java. Ma al centro della conferenza di Francoforte ci sarà ovviamente anche Delphi. Lo strumento che coniguga lo sviluppo su piattaforme Delphi dovrebbe essere destinato a Win 32 e a .Net, per competere con Visual Studio .Net. In occasione della presentazione del nuovo JBuilder 2005, Borland espone la nuova visione dello sviluppo del software aziendale: Software Delivery Optimization. Il concetto è un’estensione dell’Application Life Management, idea già abbracciata da Borland, ed implica un processo ancora più agile e strutturato per produrre software mission critical di qualità. La “delivery”, lo sviluppo e la realizzazione di software deve diventare quindi un processo di business gestito e prevedibile, in cui tutto, anche gli impatti legali, è calcolato. Questa filosofia si intuisce nelle nuove caratteristiche di JBuilder 2005, un tool sempre più potente, flessibile, ispirato alla piena collaboratività tra i team coinvolti nei progetti di sviluppo.Jbuilder 2005 guarda lontano, supportando tecnologie non ancora molto diffuse sul mercato ma che promettono di emergere, come Jdk 5.0 e J2EE 1.4 con Tomcat 5.0.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore