Bpu sceglie Red Hat

Aziende

La migrazione a Red Hat ridurrà i costi delle workstation e renderà la banca indipendente da un singolo fornitore di hardware e software

L’accordo prevede l’installazione di 8.000 Red Hat Enterprise Linux Desktop nell’ambito del progetto di migrazione a Linux sui client iniziato da Bpu nel 2002. L’obiettivo è quello di sostituire l’hardware Sun con hardware Pc al fine di ottenere un risparmio hardware/software di circa il 50%. Ulteriore beneficio ottenuto da questa operazione è l’azzeramento della dipendenza da un singolo fornitore proprietario di hardware e software di base, fattore che permetterà a Bpu una maggiore libertà di scelta sulle soluzioni da implementare nella propria infrastruttura e la coerenza con i trend e le best practice di mercato. Infine, grazie alla migrazione, sarà possibile utilizzare i Pc in modalità dual-boot per supportare sia Linux, sia Microsoft Windows senza alcun costo aggiuntivo. Il progetto, che Bpu concluderà entro quest’anno, prevede anche l’utilizzo di Red Hat Network, la soluzione di gestione dei sistemi per la manutenzione, l’asset management e la sicurezza dei sistemi Red Hat Enterprise Linux. Attraverso un’interfaccia Web interi gruppi di server e workstation possono essere facilmente gestiti virtualmente da ovunque.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore