Brevetti, accordo fra LG e Microsoft. Motorola vince su Apple

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaMobile OsMobilityNormativa
Sentenza del TAR: il sistema SPID deve aprire alle PMI

Anche LG sigla un accordo di licenze per usare i brevetti Microsoft su Android. Invece l’ITC respinge le accuse di Apple: Motorola non viola i brevetti contestati. Facciamo il punto

Mentre le dispute sui brevetti infuriano, facciamo il punto sulla situazione. Anche LG, il secondo vendor del mercato smartphone negli Usa (con il 21%), sigla un accordo di licenze per usare i brevetti Microsoft su Android. Microsoft ha sottoscritto undici accordi di licenza_ con Quanta, Samsung, HTC, OnkyoCorp, Velocity Micro, Dynamics Itroniz, Acer, Viewsonic, Wistrong e Compal; ora con LG, è coperto da accordi sulla proprietà intellettuale il 70% del mercato statunitense delle vendite di Android e Chrome OS. Google ha criticato aspramente gli accordi (accusando Microsoft “di estorsione”), e ha acquisito Motorola per ottenere l’accesso a un ampio portafoglio di brevetti e difendere vAndroid. Ma i vendor preferiscono al momento sottoscrivere gli accordi di licenza con Microsoft. Fuori dal raggio di azione del colosso di Redmond, sono rimasti solo: la cinese Huawei (già contattata), Amazon, Barnes&Noble (che però pensa a uno spin-off di Nook), Motorola; e Sony, che non è stata denunciata, ma con Microsoft e Apple ha acquisito l’asset di brevetti di Nortel. Microsoft ricava 444 milioni di dollari all’anno da Android, e punta a guadagnare un miliardo di dollari all’anno.

Passiamo ora alle dispute di Apple contro Android. L’International Trade Commission (ITC) respinge le accuse di Apple: Motorola non viola i brevetti contestati- Una vittoria di Apple avrebbe potuto mettere al bando gli smartphone del vendor acquisito da Google. Un mese fa Apple aveva strappato una “vittoria limitata” su Htc, senza reali effetti pratici. Apple ha vinto contro Samsung in Europa, ma Samsung ha ridisegnato il Galaxy Tab in Germania, limitando i danni; e anch in Australia, il bando è stato aggirato. Negli Usa Samsung ha vinto la Mela di Cupertino. Google di recente è stata denunciata anche da British Telecom.

Infine Kodak, che rischia il fallimento, ha nuovamente denunciato Apple e HTC: Kodak cerca di far fruttare i brevetti in portafoglio sulle elaborazione di immagini. Non è a prima volta: in passato l’ITC aveva a negato la violazione brevettuale, ma Kodak ci riprova con altri brevetti (quattro contro Apple, cinque contro Htc). Kodak spera che eventuali accordi derivanti dai brevetti, la aiutino ad evitare il ricorso al Chapter 11 e, quindi, al fallimento.

Antitrust, multa a apple in Italia
Brevetti, LG sigla con Microsoft e Motorola vince su Apple
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore