Brevetti, capovolto il verdetto nel caso Microsoft e Alcatel-Lucent

Autorità e normativeNormativa

La Corte d’Appello del circuito federale ha rovesciato la sentenza nella disputa sui brevetti che riguardano il calendario in Outlook. Microsoft avrebbe indirettamente infranto i brevetti di Alcate-Lucentl, ma la richiesta danni va ritirata

La disputa tra Microsoft e Alcatel-Lucen t, vede un capovolgimento di fronti. In appello Microsoft ha vinto contro Alcatel-Lucent, ma ora la Corte d’Appello del circuito federale ha rovesciato la sentenza:Microsoft è colpevole di violazione di brevetti. Il brevetto riguarda la tecnologia per immettere dati nei calendari nel programma e-mail Outlook, noto come “Day patent”.

Cosa dice in parole povere l’ultima sentenza? Microsoft avrebbe indirettamente infranto i brevetti di Alcatel, ma il danno non era giustificato e la richiesta danni da 358 milioni di dollari

va ritirata. Alcatel-Lucent non è però soddisfatta del verdetto: vuole il compenso per il danno subìto.

Alla sentenza, il titolo di Microsoft ha perso leggermente terreno, mentre Alcatel-Lucent ha guadagnato il 4.9%.

In una disputa per brevetti, parallela a questa, invece Microsoft ha vinto in appello contro Alcatel-Lucent : lì l’oggetto del contendere è il brevetto ‘457 e il fatto se Fraunhofer sia stato o meno co-proprietario del brevetto ‘080.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore