Brevetti, Creative batte Apple

Autorità e normativeNormativa

La Mela ha deciso di pagare e chiudere la controversia in tribunale con la
rivale dell’iPod

Non è un matrimonio di interessi, ma segna comunque la fine di una disputa legale: la battaglia legale era stata avviata lo scorso maggio da Creative, ma Apple a fine agosto ha deciso di mettere una pietra sopra la controversia, dando a Creative un assegno da 100 milioni di dollari e altre concessioni nel business crescente degli accessori per iPod. Il titolo di Creative ha guadagnato in Borsa, ma anche Apple è contenta di chiudere una disputa che avrebbe potuto dissanguare la Mela e trascinarsi negli anni con esiti incerti. Adesso Apple è pronta per concentrarsi sulle novità in arrivo, dagli iPod video ai nuovi Nano, fino ai film su iTunes. Per un autunno ricco di novità, in attesa del prossimo scontro con l’attesissimo Zune di Microsoft, l’anti iPod per eccellenza. Nel frattempo, Apple dovrà vedersela contro un nuovo agguerrito sfidante nell’arena della musica digitale: si tratta di un rivale gratuito e legale, trainato dalla pubblicità online, firmato Universal Music con il portale SpiralFrog, creato proprio in funzione anti iTunes. Nel mercato musicale, quindi, Apple ha chiuso un fronte, ma già si aprono nuove sfide contro vecchi e nuovi concorrenti per il dominio del comparto della musica digitale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore