Brevetti Software, Cortiana: "Il Consiglio rimanda, speranza nel Parlamento Europeo"

Management

Secondo il senatore Cortiana il Governo Italiano mantiene le proprie riserve politiche in materia di brevettazione del software

ROMA. “Relativamente alla proposta di direttiva sulla brevettazione del software, una proposta che stravolge il buon testo fuoriuscito dal Parlamento Europeo e che rischia di mettere in crisi l’intero comparto dell’Information Technology europeo, fatto di piccole e medie imprese, il Consiglio dei Ministri Europei ha deciso di rimandare a Lunedì la discussione. Ci risulta che il Governo Italiano mantenga le proprie riserve politiche che lo portarono ad astenersi a Maggio, ma senza una incisiva azione, coordinata con i Paesi Membri contrari, come Austria e Polonia, questa contrarietà rimarrà inascoltata.” Dichiara il sen. Cortiana, Presidente dell’Intergruppo Bicamerale per l’Innovazione Tecnologica. “Le speranze di chi crede in un comparto industriale nell’IT forte ed autonomo, sono tutte rivolte nel Parlamento Europeo che nei prossimi giorni, su proposta dei Verdi, deciderà se riavviare da zero la discussione, vista l’inconciliabilità’ delle posizioni di Parlamento e Consiglio.” Conclude Cortiana. StudioCelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore