Brilla l’Europa nelle vendite di Pc

Aziende

Analisti concordi: il record di vendite nel vecchio continente e la forte crescita del mercato di sostituzione negli Stati Uniti, fanno crescere a due cifre l’intero comparto.

Idc e Gartner, nei loro recenti rapporti sullo stato del comparto computer, sono concordi nell’affermare che le vendite globali sono cresciute a due cifre: del 15% per la prima e del 13,3% per la seconda, arrivado a toccare quasi 40 milioni di unità. Da segnalare il forte balzo di Acer che in Europa cresce addirittura del 60%, arrivando a vendere 795mila pezzi. Continua il testa a testa tra Dell e Hp, con la prima sempre un po’ avanti con percentuali che vanno dal 16,5% di Gartner al 18,2% di Idc. Hp è al 14,3%, 15,6% per Idc. Seguono Ibm, Fujitsu, Fujitsu Siemens e Acer. Gli analisti ritengono che le maggiori vendite registrate in Europa sono da imputarsi sia alla valuta forte che alle aggressive promozioni avviate da un po’ tutti i produttori. Il successo di Acer è da attribuire, sostengono gli analisti, non solo alla focalizzazione dell’azienda verso sistemi di basso costo, ma anche alle promozioni, che prevedono spesso l’abbinamento con la stampante. Gartner ritiene che nonostante l’accelerazione delle vendite, in Europa il comparto subirà una flessione in termini di valore. Per i prossimi mesi, comunque, sia l’area Emea che gli Stati Uniti dovrebbero avere un andamento positivo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore