Brunetta: già un milione di Pec

Autorità e normative

Circa la metà dei professionisti italiani, chiamati ad aderire alla Posta elettronica certificata, ha la Pec. Soprattutto la Pec spopola fra architetti, avvocati, commercialisti e notai

Il rischio flop sembra scongiurato. Nonostante limiti e perplessità, la Pec sembra partita con il piede giusto: il ministro per la Pa e l’Innovazione Renato Brunetta rivendica già un milione di Pec, pari alla metà dei professionisti italiani, chiamati ad aderire alla Posta elettronica certificata (Pec).

“Il grado di risposta e’ stato molto buono, sono molto soddisfatto” ha affermato Brunetta. Gli architetti hanno risposto con il 100% di adesioni, seguiti dagli avvocati al 70%, dai commercalisti al 100%; i notai superano il 100% con 5.000 richieste su 4.723 iscritti (ovviamente hanno richiesto piu’ d’una casella).

Brunetta vuole raggiungere l’80-90% dei professionisti entro l’anno, per poi passare a “cinque milioni di cittadini” entro i primi mesi del 2010. La fase successiva saranno le Pagine gialle della PA: perché oggi appena il 34% delle Pa locali ha la Pec e invece dovranno averla tutti.

Leggi: Spaghetti Pec: al via, tra limiti e dubbi, la Posta certificata elettronica all’italiana

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore