Bsa, la pirateria software è costosa in ufficio

CyberwarMarketingSicurezza

Il software illegale costa alle aziende europee più di 11,3 milioni di euro secondo i dati sull’enforcement di Business Software Alliance (Bsa)

In Italia le azioni legali sono costate alle imprese quasi 212.000 euro, mentre la collaborazione con la Guardia di Finanza (Gdf) ha consentito di sequestrare software illegale per 3,5 milioni, comminando sanzioni per oltre 7 milioni di euro. Il software illegale costa alle aziende europee più di 11,3 milioni di euro secondo i dati sull’enforcement di Business Software Alliance (Bsa).

A tanto infatti ammonta l’alto costo dell’impiego di software “pirata” (ossia privo di regolare licenza) per molte imprese che ritengono più profittevole la strada della “furbizia” rispetto a quella della legalità.

Lo scorso anno BSA ha ricevuto circa 4.000 segnalazioni relative a società presunte utilizzatrici di software illegale, che hanno condotto a ben 2.256 azioni legali.

La collaborazione con le Forze dell’Ordine (in particolare con la Guardia di Finanza)  nel corso del 2009 ha sollecitato l’aiuto dei consulenti tecnici di BSA in ben 134 azioni investigative: sono stati sequestrati software illegale per oltre 3.500.000 euro, alla denuncia di circa 100 responsabili all’Autorità Giudiziaria e a più di 7.000.000 euro di sanzioni amministrative.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore