BSA presenta la ricerca Forrester 2006

CyberwarSicurezza

Lo studio mostra maggior consapevolezza degli IT manager sulla sicurezza informatica

A RSA Security Conference in BSA ha presentato la ricerca Forrester 2006. La ricerca osserva che nell’arco degli ultimi due anni le tematiche relative alle minacce informatiche sono diventate determinanti nelle decisioni all’interno delle aziende e che l’industria vede nei governi partner essenziali. Lo studio mostra maggior consapevolezza degli IT manager sulla sicurezza informatica. Secondo lo studio, il 78% degli intervistati ha infatti aumentato il numero di progetti di IT security in atto, e la maggior parte ha affermato di aver intrapreso un approccio proattivo nei confronti di questo tema. La ricerca evidenzia come la sicurezza IT sia considerata da tre quarti degli interpellati una componente critica della pianificazione business, con l’81% degli interessati che ritiene “la perdita di business conseguente al blocco operativo dei sistemi” come il rischio finanziario più significativo. Da notare come il 63% dei responsabili dei sistemi informativi abbia a che fare con clienti che pongono regolarmente domande circa la sicurezza dell’informazione, tanto che il 70% ha apportato miglioramenti in quest’area proprio per risolvere le preoccupazioni della clientela. L’istituto di ricerca ha interpellato 410 decision maker IT di Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Germania e Francia. Forrester ha messo in luce inoltre come il settore privato sia convinto che i governi debbano svolgere un importante ruolo nell’affrontare la sicurezza dell’informazione, in particolare quando si tratta di applicare leggi che puniscano i comportamenti criminali in questo contesto. L’industria sta già collaborando con il settore pubblico sui temi della cybersicurezza: il 54% degli intervistati ha affermato di possedere elenchi di autorità pubbliche da allertare in caso di infrazioni alla sicurezza. Il 67% dei responsabili IT ha tuttavia evidenziato che potrebbe collaborare meglio con le forze dell’ordine ove esse disponessero di specifiche competenze e strumenti atti a supportare l’investigazione dei crimini informatici. Per una copia dell’indagine è possibile visitare il sito Web EU Policy della BSA all’indirizzo www.bsa.org/eupolicy .

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore