Bsa, software illegale nel 67% dei casi

CyberwarSicurezza

Troppa pirateria per Business Software Alliance: 180mila azioni antipirateria
in Europa nel solo 2006

Business Software Alliance (BSA) fornisce i dati a consuntivo dell’anno 2006 per quanto riguarda le attività di contrasto all ‘impiego di software ?pirata? nelle imprese: nell’intera regione EMEA sono ben 180.000 le azioni di enforcement intraprese nei confronti di aziende. In Italia, in particolare, BSA è stata richiesta di fornire supporto tecnico per circa 200 operazioni di verifica effettuate dalla sola Guardia di Finanza: nel corso di queste verifiche ? un sottoinsieme delle migliaia di controlli effettuati ogni anno dalla GdF in materia di tutela del diritto d’autore ? sono stati rinvenuti prodotti illecitamente duplicati in ben il 67% dei cas i, per un controvalore complessivamente stimabile in circa 3.500.000 euro a prezzi di mercato. Italia BSA intraprende azioni legali civili in nome dei propri soci membri nei confronti di aziende e studi professionali, qualora venga a conoscenza di situazioni di illegalità particolarmente gravi. Tali azioni hanno consentito di ottenere circa 184.000 euro di risarcimenti per i danni subiti e, inoltre, che le imprese che agivano in regime di irregolarità investissero circa 124.000 euro ulteriori per dotarsi delle licenze necessarie per i software installati sui propri computer. Vale la pena di sottolineare che, nell’ambito delle azioni civili, l’incidenza del software illegale nelle imprese oggetto di verifiche è stata del 100% (ossia nessuna delle aziende in questione era in regola) e che tutte si sono concluse con una transazione stragiudiziale, senza gravare il sistema giuridico nazionale di nuovi procedimenti giudiziari. “E’ un momento molto difficile, questo, per la tutela della proprietà intellettuale nel nostro Paese?, commenta Francesca Giudice, Presidente di BSA Italia. ?Perché a fronte di un tasso di pirateria (stimato da IDC al 53%) che ci situa vicino a un non invidiabile primato in Europa, riscontriamo un diffuso atteggiamento di ostilità ?culturale’ nei confronti della legge vigente ?.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore