British Telecom fa causa ai servizi di Google

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa
Sentenza del TAR: il sistema SPID deve aprire alle PMI

British Telecom (BT) porta in tribunale Google per sei violazioni di brevetto su Android Market ed altri servizi, compreso il social network Google+

Anche Google dovrà rispondere in tribunale di violazione di brevetto. A depositare la causa nella corte distrettuale Usa del Delaware è British Telecom. L’ex monopolista inglese accusa i servizi di Google (come Android Market, Google Maps, Google Search, Google+ e il nuovo Google Offers) di violare sei brevetti di priopietà di British Telecom.

Secondo British Telecom, i servizi violerebbero una varietà di brevetti inclusi quelli che coprono i sistemi di informazioni per la navigazione, sistemi di previsione per i network di comunicazioni e apparati e metodi Tlc.

Un rappresentante di Google sostiene che le accuse di BT sono prive di fondamento e Google si difenderà vigorosamente. Ma Florian Mueller ha sceritto un post di Foss Patents secondo cui le continue richieste di royalties obbligheranno Google a cambiare il suo modello di licenza per Android.

Brevetti, Britisch Telecom contro Google
Brevetti, Britisch Telecom contro Google
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore