Bufera suicidi, un video svela i retroscena dei tagli in France Telecom. Si dimette il numero due

ManagementNomine

Il colosso Tlc francese, France Telecom, è nell’occhio del ciclone a causa di oltre venti suicidi, avvenuti nel corso del processo di ristrutturazione. Eccessive pressioni sui dipendenti, all’origine dei suicidi. Stephane Richard rimpiazza Louis-Pierre Wenes nel ruolo di vice Ad

La bufera abbattutasi su France Telecom, a causa di 24 suicidi, avvenuti nel corso del processo di ristrutturazione, non accenna a placarsi. Un video su Internet ha rivelato i gelidi dettagli dei retroscena dei licenziamenti: France Telecom tagliava i posti di lavoro tra battute e stress alle stelle. Una condizione non certo rasserenante durante una pesante ristrutturazione: proprio quando ci vorrebbero maggior tatto e sensibilità.

Anche Didier Lombard aveva parlato, con tagliente sarcasmo, di moda dei suicidi. Un’espressione che la dice lunga sul clima glaciale che si era creato nel colosso francese delle Tlc. Di fronte al dramma (personale e sociale) dei licenziamenti, forse France Telecom avrebbe potuto rivolgersi a psicologi professionisti invece che a taglia-teste con spirito di dubbio gusto.

In questo clima di guerra fredda tra le parti, è avvenuto il cambio della guardia: Stephane Richard rimpiazza Louis-Pierre Wenes nel ruolo di vice Ad. Un segnale che forse potrà riportare il dibattito dei tagli sui binari della contrattazione.

Leggi: Bufera suicidi su France Telecom

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore