Buona performance di Toshiba Italia

Workspace

Nel 2005 ha registrato una crescita a doppia cifra. Nomina di Pieter Paul Ickx in area Emea

Toshiba Italia ha presentato i risultati finanziari del 2005: rispetto al 2004, Toshiba ha riportato una crescita del 23% sul fatturato, superiori alla crescita media del mercato in Italia, e del 43% sul numero di unità vendute nel mercato notebook. Nel corso del 2005, Toshiba ha, infatti, riportato un fatturato notebook di 221.513.000 euro. Buone performance anche nel segmento opzioni e accessor i, con crescite importanti sia in termini di unità vendute, 63,43%, sia in termini di fatturato, 28,66%. Questi risultati positivi permettono a Toshiba di essere ottimista anche riguardo al futuro e, infatti, nel 2006 prevede di portare il numero di macchine vendute a 360.000 con una crescita annua del 45%, ben superiore alle stime di crescita del mercato in Italia che secondo Gartner sarà inferiore al 24%. La famiglia di notebook che nel 2005 ha registrato le vendite maggiori è quella che racchiude tutte le serie Satellite, che hanno rappresentato il 76% del volume totale di notebook venduti. Nonostante le serie Satellite rappresentino l’offerta consumer di Toshiba, rientrano in questa categoria alcuni modelli, come ad esempio i Satellite M70, performanti, che riscuotono interesse anche tra i clienti business, in particolare delle piccole e medie imprese.A Pieter Paul Ickx spetta infine la nuova carica di General Manager Emerging EMEA Markets & Italy Toshiba Computer Systems Group: Pieter Paul Ickx, da quattro anni General Manager della Divisione Computer Systems di Toshiba Europe in Italia, è stato nominato General Manager Emerging EMEA Markets & Italy Toshiba Computer Systems Group. In questa nuova posizione si occuperà di sviluppare il business in oltre 70 paesi “emergenti” in cui Toshiba non è ancora presente o in cui opera solo tramite i distributori locali. Allo stesso tempo, Pieter Ickx rimane a capo della filiale italiana, che segue dal 2002.I 70 paesi di cui si occuperà Ickx sono divisi in 6 “Region”: CIS (Commonwealt Independent States) che include Russia, Asia Centrale e Caucaso. Rientrano quindi in quest’area tutti i paesi come Lituania, Ucraina, Georgia, Armenia, Uzbekistan; Centro Europa con Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia; Sud Europa con Grecia, Turchia, Israele, Cipro, Malta e Romania; Bulgaria, Croazia, Slovenia, Serbia e Montenegro e Bosnia; Africa (che per il momento include solo il Sud Africa ma progressivamente si estenderà a tutto il continente; Medio Oriente che comprende i paesi arabi (tra cui Emirati Arabi, Arabia Saudita, Kuwait ed Egitto). L’obiettivo di Toshiba in questi territori è stabilire o rafforzare la propria presenza, aprire uffici locali e potenziare i servizi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore