Buongiorno Vitaminic, il prezzo dello spamming

Aziende

La società quotata al Nuovo mercato finisce nel mirino della GdF

Illecito trattamento dei dati personali: ecco di cosa è accusata Buongiorno Vitaminic, oltre a accesso abusivo a un sistema informatico. La Guardia di Finanza ha denunciato l’azienda all’autorità giudiziaria. Ma non finisce qui: sulla scrivania del Garante per la tutela della privacy arriverà presto un’altra denuncia per spamming, per invio di centinaia di messaggi non richiesti. La notizia ha provocato un immediato calo in Borsa di Buongiorno.it . Il Nucleo Regionale di Polizia Tributaria della Lombardia, sotto il coordinamento milanese del Sostituto procuratore Gianluca Braghò “ha consentito di porre fine all’illecito trattamento dei dati personali di oltre 450.000 soggetti“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore