Buoni risultati per Atos

Aziende

Performance finanziarie più che soddisfacenti in un anno caratterizzato da importanti operazioni di fusione

Atos Origin ha annunciato i risultati consolidati per l’anno fiscale terminato il 31 dicembre 2004. Si tratta dei primi risultati annuali pubblicati dall’acquisizione di Sema Group da Schlumberger, avvenuta il 1° gennaio 2004. Il fatturato del Gruppo ha superato ogni aspettativa, con 5.302 milioni di euro, con una crescita del 75% rispetto al 2003, prima dell’acquisizione di Sema Group. Questo dato rappresenta un incremento organico appena inferiore dell’1% rispetto al fatturato pro forma combinato del Gruppo dello stesso periodo del 2003, a perimetro e tasso di cambio costanti. L’utile operativo è stato di 385 milioni di euro, con un margine operativo del 7,3% (5,9% su base pro forma nel 2003). L’utile netto prima dell’ammortamento dell’avviamento e degli oneri straordinari (al netto delle tasse) è stato di 231 milioni di euro, con un utile diluito per azione di 3,43 euro rispetto ai 3,24 euro del 2003, pari a un aumento del 6%. Il debito netto di 698 milioni di euro contratto con l’acquisizione di Sema Group è sceso a quota 491 milioni di euro in data 31 dicembre 2004. Nel 2005 uno degli impegni prioritari consisterà nel completamento del programma di cessioni iniziato l’anno scorso. Sulla base di un netto rialzo del mercato, di un aumento dei nuovi ordini e di una crescita del flusso di opportunità di nuovi ordinativi, il Gruppo ritiene di essere in grado di raggiungere un livello di crescita organica pari ad almeno il 5% nel 2005 a perimetro e tasso di cambio costanti. In termini di redditività il piano d’azione continuerà ad alimentare il margine operativo del Gruppo che, nel 2005, dovrebbe aggirarsi tra il 7,5% e l’8,0%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore