Business intelligence in crescita

Workspace

La società di analisi Gartner stima che nel 2007 il settore possa crescere
del 10% nell’area Emea, attestandosi a 1,5 miliardi di euro

Nei prossimi anni il fatturato generato dalla business intelligence è destinato a crescere in tutta l’area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa). Secondo l’analisi di Gartner, nel 2007 il valore del comparto crescerà del 10% attestandosi a 1,5 miliardi di euro; la medesima percentuale verrà più o meno mantenuto fino al 2010 quando il fatturato dovrebbe raggiungere 1,9 miliardi. Il settore tende però a essere in mano a pochi produttori. Gartner stima che nel 2010 un terzo del mercato della business intelligence sarà in mano ai grandi vendor. Gli analisti ritengono che, se da un lato la crescita degli investimenti in business intelligence crea buone opportunità per i software vendor, dall’altro aumenta la concorrenza tra i maggiori produttori. Come Oracle, Sap e Microsoft. Questo andamento, che sarà già visibile nel 2007, vede questi produttori crescere molto più velocemente dei cosiddetti pure-play vendor. A detta di Gartner, la business intelligence è sempre più considerata strategica dai cio delle imprese. In una recente indagine, che ha coinvolto 1.400 Cio a livello mondiale, è emerso che la Business intelligence è considerata la priorità tecnologica n.1 per l’anno in corso. Ma se a livello di management la percezione è questa, sottolinea Gartner, non lo è altrettanto per il resto del personale. Sarà pertanto cruciale focalizzarsi sulla formazione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore