CA Italia riorganizza

Aziende

Anche la filiale italiana dell’azienda presenta la nuova divisione Business
Service Optimization

Come già accaduto a livello corporate, CA avvia anche nel nostro Paese le attività di una business unit dedicata all’offerta di servizi e tecnologie in grado di facilitare la definizione di strategie mirate all’allineamento tra IT e business aziendale. Su queste premesse, p artono anche in Italia le attività della divisione Business Service Optimization (BSO), nuova struttura di CA guidata da Gianfranco Furfaro con il supporto di Fabio Raho nella veste di Consulting Manager.La decisione consente alla filiale italiana di CA di uniformare il proprio assetto alla struttura operativa definita a livello corporate dal CEO della società, John Swainson, circa un anno fa. Allora, nell’ambito di un più generale processo di riorganizzazione della multinazionale in cinque business unit con specifici obiettivi, la nascita della BSO segnò la novità più significativa, portando all’attenzione del mercato la focalizzazione di CA sulle tematiche del business process modeling, dell’IT governance, del service management e dell’enterprise change and configuration management. Da allora, l’offerta di CA in quest’area si è ulteriormente potenziata con le acquisizioni di Niku e Control F-1, due società che hanno completato il portafoglio prodotti con tecnologie come Clarity (che aiuta a misurare i risultati dei progetti IT e degli investimenti in corso) e SupportBridge (per l’automazione del supporto tecnico). Prima ancora che un insieme di tecnologie, Business Service Optimization è un approccio alla gestione dell’IT caratterizzato dalla creazione di una strategia coerente con le attività di business, dalla gestione della domanda di servizi IT attenti ai costi e dalla possibilità di misurare i risultati in termini di valore per l’azienda. Scegliendo questo approccio, le strutture IT possono assicurare di essere allineate agli obiettivi strategici, oltre a supportarli attivamente. Al centro delle proposte della divisione BSO c’è l’obiettivo di allineare nel miglior modo possibile la strategia specifica dell’IT a quella più generale del business dell’azienda. Una maggior comprensione reciproca, che passa attraverso il dialogo e la condivisione delle informazioni, è il punto di partenza per far sì che l’IT non sia più percepita come un puro centro di costo dal management. Per poter gestire al meglio le crescenti richieste di servizi IT provenienti dal business, l’IT deve prima di tutto dimostrare di conoscere e saper controllare i propri processi interni, attraverso una solida “governance”, utile per ottimizzare risorse e costi, oltre che per garantire un processo decisionale disciplinato. La definizione dei processi e il supporto che deriva dall’adozione delle best practice più consone agli obiettivi strategici d’azienda sono i passi necessari per ottenere un’efficiente IT governance. La divisione BSO di CA, oltre ad affiancare i clienti nella fase di analisi e definizione degli obiettivi, offre tutti gli strumenti più aggiornati per ottenere i risultati prefissati, dagli strumenti di controllo e gestione racchiusi nelle soluzioni software Unicenter e AllFusion ai tool necessari per navigare all’interno del magma di best practice ITIL (Information Technology Infrastructure Library), partendo dalla creazione dell’indispensabile Configuration Management Database (CMDB). “Le soluzioni CA di Business Service Optimization possono aiutare i CIO ad allineare l’IT al business, attribuire le giuste priorità ai nuovi investimenti, promuovere una innovazione basata sulla tecnologia e aiutare il business nella comprensione delle opportunità che nascono dalla tecnologia – conclude Furfaro -. Investire in una strategia di Business Service Optimization offre ai CIO qualcosa che prima non era disponibile – un set di processi, strumenti e best practice per far funzionare l’IT come un business, aggiungere valore, gestire la crescita controllata dei profitti e accrescere la produttività”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore