Call of Cthulhu: DCOE

Management

Dark Corners of Earth è uno dei migliori videogiochi ispirati alla famosa "saga di Cthulhu"

Dark Corners of Earth è uno dei migliori videogiochi ispirati alla famosa “saga di Cthulhu”. Si tratta di una via di mezzo tra un’avventura, uno sparatutto tattico. Il suo pregio è di incarnare alla perfezione le atmosfere lovecraftiane, adottando un approccio “immersivo” che favorisce l’immedesimazione nelle vicende. Il gioco è presentato in prima persona, e non mostra né un indicatore sullo stato di salute, né le munizioni disponibili o quant’altro. Tutte le informazioni vengono fornite solo sotto forma di feedback tattile (le vibrazioni del controller) o visive. Quando la paura o l’orrore si fanno soverchianti, e la mente vacilla, le immagini si sfocano, il respiro si fa affannoso, il cuore batte forte e le gambe tremano. Buoni gli enigmi, anche se a volte appaiono un po’criptici, mentre la parte meno riuscita è quella relativa ai combattimenti con le armi. Molte sequenze sono basate sul movimento rapido e sono incastonate all’interno di “scene a tempo” quali fughe rocambolesche e inseguimenti mozzafiato. Si tratta di veri e propri “cameo” coinvolgenti e sinceramente spaventosi, ma che qualcuno potrebbe trovare troppo frequenti e frustranti. Consigliato a tutti coloro che comprendono l’inglese, amano i giochi impegnativi e non hanno paura dell’uomo nero sotto al letto

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore