Canalys analizza il mercato consumer delle apps mobili

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace

Le applicazioni Web per smartphone e net-pad sotto la lente di Canalys. A trainare il mercato sono giochi e apps informative

L’ultima analisi di Canalys sulle Mobile Apps (le applicazioni Web mobili per smartphone) cerca di rispondere a tre interrogativi: Quali Apps mobili gli utenti consumer vogliono davvero? Come è possibile misurare il valore business dalle apps mobili? Come soddisfare la domanda consumer? L’analisi Mobile Application di Canalys osserva che in crescita sono le applicazioni su: Community e Comunicazioni, Giochi e intrattenimento, Informazioni e Advertising, Navigazione e Mappe. Inoltre l’analisi esamina l’uso delle apps attraverso diversi device del segmento mobile: smartphone, cellulari, notebook, netpad (iPad e tablet), console di gioco, e-reader e lettori MP3.

Prima diamo qualche numero. Lo scorso giugno Apple ha detto di aver venduto il 100 milionesimo dispositivo equipaggiato con iOS. Apple ha introdotto prima le Web apps e poi iBooks. Apple crede che il futuro di Internet mobile risieda nelle applicazioni, e che l’esplosione e disponibilità delle mobile apps abbinoa reso la ricerca online meno rilevante. In effetti la navigazione con browser mobile ha dato qualche segno di rallentamento. Tuttavia Opera Software ha annunciato che gli utenti di Opera Mini hanno visitato più di 1 miliardo di pagine (25 luglio 2010), dopo aver registrato una media 910 milioni di pagine al giorno a giugno, in crescita del 161% rispetto ad un anno fa.

BlackBerry sta ottimizzando App World 2.0. Android con 10,7 milioni di smartphone venduti, ha registrato una crescita dell’886%. Microsoft sta preparando Marketplace per il debutto di Windows Phone 7. Anche Nokia, con il lancio dell’N8, punta sull’ecosistema pubblicizzando meglio Nokia Ovi Store. È il momento delle applicazioni e degli application store (per la cronaca: anche Samsung ha il suo). Soprattutto per il mondo dell’informazione, gli utenti preferiscono consumare news via apps: succede anche in Cina.

Ma un problema esiste: la frammentazione del mercato degli Os, che costringe editori a sviluppare apps per diversi sistemi operativi. I costi non sono bassi. News Corp. di Rupert Murdoch, il primo editore a credere nella fine delle news gratis, ha acquisito la piattaforma Skiff per la lettura online: con questa mossa vuole monetizzare l’accesso alla vasta gamma di contenuti online della galassia News Corp. Si va insomma verso uno scenario informativo dominato dalle applicazioni a pagamento. In futuro si vedrà se i costi si potranno abbassare con l’advertising di Apple iAd o Google AdMob.

I servizi di informazioni Mobile trainano le apps mobili, in quanto gli utenti consumer vogliono accedere alle news in mobilità. Rendendo i software più usabili ed intuitivi, i vendor di smartphone hanno convinto molti utenti ad aumentare le loro attività di navigazione Web mobile in cerca delle ultime notizie. Le apps dedicate alle informazioni presentano news, meteo e informazioni sportive non solo aggiornate, ma con una migliore user experience. I servizi di Information e Advertising ne esplorano invece l’influenza del comportamento consumer e l’uso, ma anche l’appetito verso specifiche sotto-categorie (come lo shopping, formazione, salute e viaggi).

Web apps
Web apps
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore