Canon Eos 100D o PowerShot G16? Questione non solo di feeling

AccessoriWorkspace
0 0 4 commenti

Canon Eos 100D è una reflex super compatta, Canon G16 è la neonata compatta prosumer. Due mondi che solo apparentemente si sfiorano. Prezzo equivalente, caratteristiche diverse. Una guida alla scelta

Reflex ultracompatta, o ultracompatta prosumer? E se invece fosse il tempo di una mirrorless? I produttori di fotocamere hanno squadernato i loro sistemi per una più ampia scelta da parte del pubblico, allo stesso tempo, di fronte al listino, aumenta l’imbarazzo della scelta. E’ il caso di un ipotetico confronto tra Canon 100D (reflex compatta) e Canon PowerShot G16 (compatta di livello), lasciando un momento in disparte la soluzione mirrorless Canon Eos M (per cui voci sul Web vorrebbero un imminente aggiornamento, sul quale però il team Canon al momento tace). E il confronto tra due fotocamere pur così diverse parte proprio dal listino, entrambe costano intorno ai 600 euro. Ottica compresa nel caso di Canon 100D, che nel kit base con ottica 18-55mm IS STM si riesce a trovare sul Web appena a poco meno.

A prima vista il confronto sembra per alcuni aspetti improponibile, ma è lo stesso lavoro del marketing di Canon, ben pensato, che se da un lato indirizza meglio i clienti dall’altro conferma i dubbi davanti al bancone del negozio: “Canon Eos 100D, la reflex digitale da portare sempre con te” e per Canon PowerShot G16: “Velocità e connettività, la fotocamera compatta per gli utenti avanzati”.

Chiariamo, la reflex 100D è una reflex consumer, mentre la Canon G16 la vediamo molto, molto bene in mano a un fotografo competente come fotocamera di riserva, che a parte i limiti di un’ottica fissa non limita certo la creatività. Ma è vero che la compattezza della nostra reflex, unita al vantaggio di poterla sfruttare con le stesse ottiche del corpo principale, potrebbe invogliare invece chi pensa che ‘possedere’ una reflex sia necessariamente posizionarsi in partenza su un gradino più alto (e non è vero).

Canon 100D e PowerShot G16, le specifiche criterio di scelta parziale

E allora alcuni dati. La nostra compatta perde subito il confronto sul sensore (12 Megapixel contro 18) ma sappiamo bene che non è questo un fattore prioritario in senso assoluto, anche perché – per esempio – una delle critiche di lentezza delle compatte rispetto alle reflex in questo caso viene subito a cadere, perché la nostra splendida Canon G16 è stata equipaggiata con il nuovo processore Digic 6, rispetto a Digic 5 della reflex. Bastano pochi scatti in sequenza (fino a 9,3 fps) per capire che il divario è colmato, almeno in questo confronto. Invece dove è più difficile proporre una comparazione è nel sistema di messa a fuoco. La reflex non vince tanto per precisione, si equivalgono, quanto per maggiore possibilità di scelta, alcune ovviamente legate alla più comoda visualizzazione possibile data dallo specchio e dal mirino, quindi anche per l’architettura diversa dei due sistemi (G16 è pur sempre una compatta con ottica zoom non intercambiabile, equivalente a una focale 28-140 mm). Il flash di puro servizio sulla G16, che pur è dotata di slitta a contatto caldo, perde necessariamente il confronto con la dotazione della reflex. Entrambe le fotocamere invece consentono di riprendere video di alta qualità.

Canon Eos 100D
Canon Eos 100D, la più piccola reflex di casa Canon

La flessibilità maggiore di Canon 100D sulle ottiche non inganni più di tanto. E’ vero, è una reflex, ma è il corpo macchina leggero a compatto a dettare legge, se la immaginate con un tele come si deve, vi accorgerete subito che lo sbilanciamento è esso stesso indice di una certa incoerenza. La Canon 100D piccola è, non sarà mai la vostra reflex della maturità di fotografi appassionati, mentre invece la compatta Canon PowerShot G16 vi accompagnerà certamente meglio, assecondando la vostra creatività anche dopo la maturazione. E vi accompagnerà a lungo, con il suo corpo in metallo (laddove la Eos 100D contrappone plastica).

Canon PowerShot G16
Canon PowerShot G16

Due note che mettono in netta contrapposizione le due soluzioni: Canon 100D non ha WiFi built-in, invece è questa una prerogativa della bella PowerShot G16, che mostra così tutta la propria ecletticità e soddisfa anche i professionisti. Allo stesso tempo alla PowerShot G16 mancano possibilità di espansione minime ma importanti che avremmo gradito, un esempio?: la presa per un microfono esterno. Un vero peccato, quasi maggiore rispetto all’ottica non intercambiabile considerato invece che in questo comparto tra gli accessori c’è quanto basta, mentre per un microfono esterno davvero anche a catalogo non c’è nulla.

Il consiglio per la scelta

Il dilemma maggiore ce l’ha ovviamente chi deve decidere quale sarà la sua unica fotocamera. La reflex marca l’ingresso – nel percepito collettivo – nel mondo della fotografia ‘seria’, anche se non è proprio così. Ma la PowerShot G16, a chi vorrà imparare a conoscerla, potrà dare soddisfazioni ancora maggiori, come fida compagna in ogni dove, grazie alla sua maggiore robustezza e alla flessibilità d’uso in ogni occasione, ancora più discreta per istantanee come si deve.

L’obiettivo intercambiabile non sia criterio di scelta assoluto, perché PowerShot G16 bilancia questo piccolo limite con altre qualità. Se pensate con il vostro acquisto di dover soddisfare per lungo tempo, così, le vostre esigenze, senza altre spese, vi consigliamo senza dubbio PowerShot G16. Se invece pensate a una fotocamera che per ora debba seguirvi ovunque, ma che presto sarà scalata dalla prossima vostra scelta e finirà magari nelle mani dei figli che crescono o della fidanzata, allora certo potete partire con Canon Eos 100D.

In fondo sono due mondi completamente diversi, terribilmente (per chi sceglie la prima volta) vicini.

Come secondo corpo macchina (con alle spalle una reflex importante) non abbiamo molti dubbi, noi preferiremmo la PowerShot G16. Aspettando certamente che arrivi l’aggiornamento della PowerShot G1x, ma questa è un’altra storia.

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore