Canon arricchisce il portafoglio reflex e mirrorless, per conquistare i consumatori di immagini

AccessoriMarketingWorkspace
2 0 Non ci sono commenti

Canon Eos 750D e Eos 760D sono le nuove reflex entry level che mutuano caratteristiche anche dalla classe superiore. Con Canon Eos M3, la connettività NFC sui nuovi modelli, Connect Station per scaricare e condividere subito le foto, e i servizi Irista in cloud, Canon vuole conquistare chi produce immagini solo con gli smartphone

Nel nuovo corso di Canon è strategico attirare tutti quegli utenti che non usano una fotocamera digitale ma sono grandi ‘consumatori’ di immagini: troppo impressionante è il divario tra la produzione di immagini con gli smartphone e quella con una fotocamera, in un trend che vede l’apparecchio fotografico di qualità perdere inesorabilmente la competizione.

Scatti CameraVS Smartphone
Scatti CameraVS Smartphone

E così, mentre le nuove proposte in ambito professionale con Canon Eos 5DS e Eos 5DS R per le loro qualità intrinseche non cercano certo utenti in questo ambito, diverso è il discorso quando si parla delle nuove Canon Eos 760D e Eos 750D, le due nuove reflex entry-level, proprio pensate per chi desidera ‘innalzare’ la propria cultura dell’immagine e ama le riprese video full hd.

Canon Eos 760D
Canon Eos 760D

In questi due modelli la creatività si miscela con le possibilità di scatto automatiche; le due reflex non vanno a sostituire nessuno dei modelli già a catalogo, ma integrano il portafoglio nella fascia delle reflex sotto i mille euro (costano infatti 820 euro e 760 euro), mutuando però anche caratteristiche da reflex di classe superiore. Per esempio il sensore APS-C è da 24 Megapixel (ISO 100-12800), con processore di immagine Digic 6, e le due reflex guadagnano 19 punti di messa a fuoco (come la Eos 70D). Al centro dell’attenzione c’è però Hybrid Cmos AF III.

Canon EOS 750D
Canon EOS 750D

Questa tecnologia permette la messa a fuoco in automatico durante le riprese dei video in Live View, con la massima fluidità. Soprattutto, in condizioni di luci ottimali, questa tecnologia lavora come i sistemi a rilevamento di fase. Il modello Eos 760D sfrutta poi HDR Movie: la macchina registra i filmati combinando in un unico frame, un frame esposto correttamente e uno sottoesposto, per una gamma dinamica del filmato più precisa. La Eos 760D inoltre offre la possibilità di zoomare in digitale, quando abbiamo bisogno di variare la focale ma si è al limite delle possibilità dell’ottica.

Al centro delle differenze tra i due modelli ci sono gli elementi interni – di alcuni abbiamo già parlato – ma anche differenze base anche a livello di corpo macchina che documentiamo nel nostro slideshow. Chi ama la fotografia ma si sente ancora alle prime armi sceglierà la Eos 750D; con una diversa dotazione di strumenti per i creativi è invece la Eos 760D (più grande ma già con display LCD superiore, per esempio).

Entrambe le reflex sono dotate di connettività WiFi e anche NFC, NFC funzionale per l’utilizzo con la nuova proposta Connect Station di Canon, una sorta di centralina per il backup e la riproduzione delle foto, con capacità da 1 Tbyte, che si collega al televisore via Hdmi e permette condivisione su Internet e download immediati dalle fotocamere NFC di Canon. Per tutte le fotocamere, invece, ecco che si potrà utilizzare un’unica applicazione per dispositivi mobile, Camera Connect. Canon infine promuove i propri servizi in cloud, Irista, che rappresenta un servizio di gestione a tutto tondo delle immagini che permette anche la composizione di album fotografici hdbook e il loro ordine, ma si integra con i software già usati come Adobe Lightroom.

 

Canon Eos M3, qualità reflex in un corpo compatto

Per quanto riguarda le compatte con obiettivo intercambiabile la novità si chiama Canon Eos M3. Si tratta di una mirrorless che condivide stesso sensore e motore con le due nuove reflex entry level ed è dotata delle stesse potenzialità WiFi e NFC. E’ dotata di sensore APS-C da 24, 2 MP (ISO 100-12800 e 100-6400 per le riprese video), stesso Digic 6, quindi con un’elaborazione dell’immagine fino a 6 volte più veloce rispetto al modello precedente.

Canon Eos M3
Canon Eos M3

La Eos M3 arriva con un corpo più compatto, ma per la stessa qualità di immagine della Eos 750D e stessa velocità di messa a fuoco data dal sistema Hybrid Cmos AF III a 49 zone. I controlli sono distribuiti su 3 ghiere nella parte superiore, il display LCD touchscreen (inclinabile fino a 180 gradi verso l’alto e 45 verso il basso) è comprensivo delle funzionalità di scatto in grado di visualizzare in tempo reale i filtri applicati, ancora prima dello scatto. Chi ama i video con la modalità Filmato manuale può prendere il controllo completo di diaframma, otturatore e ISO, mentre riprende fino a 30p al secondo in full hd. Canon Eos M3 è dotata inoltre di un mirino elettronico opzionale, che si collega alla slitta superiore. Canon Eos M3 utilizza tutti gli accessori e le ottiche del precedente modello Canon Eos M (EF-M. EF e EF-S) e sarà disponibile da Maggio 2015 al prezzo di 775 euro

Canon Eos 750D 760D e Eos M3

Image 1 of 60

connect_station_cs100_fst-imgrecoff-pwron-copia

Per saperne di più leggi anche: Canon Eos 5DS e Eos 5DS R, dettagli da medio formato nel mondo reflex

Nel nostro slideshow le foto dei nuovi modelli, di seguito tutte le schede tecniche.

 

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore