Canon DC320

Basta leggere le caratteristiche tecniche per capire che la Canon DC320 è una videocamera che può dare non poche soddisfazioni: sensore CCD da 1/6 pollici e oltre un milione di pixel, obiettivi Canon (f2, 6-96.2 mm, eq. fotografico f41, 7-1877 mm F2.0 – 5.2), zoom ottico 37x cui si aggiunge il sistema advanced zoom 45x, display LCD da 2,7 pollici, stabilizzatore elettronico delle immagini per ridurre al minimo il “mosso” durante le riprese (specialmente per inquadrature in modalità teleobiettivo), registrazione in XP per una maggiore qualità finale e scrittura su mini DVD (supporta anche i Dual Layer RW).

Grazie alle ridotte dimensioni, appena 66x90x126 mm e 430g di peso – batteria inclusa – diventa una compagna di viaggio ideale per ogni circostanza.

E’ possibile scegliere tra due modalità di registrazione, DVD Video e DVD-VR (solo con supporto DVD-RW), e memorizzare immagini statiche utilizzando schede SD, MMC e le SDHC ad alta capacità (risoluzioni 640×480, 1.152×864 e 1.152×648 e formato JPEG). L’alimentazione è affidata ad una batteria ricaricabile agli ioni di litio da 720 mAh che assicura un’autonomia di circa mezz’ora con qualità di registrazione intermedia.

canondc320.jpg

Sebbene lo zoom ottico 37x offra una buona prestazione in termini di ingrandimento della scena, la Canon DC320 dispone di due ulteriori dispositivi: Advanced Zoom 45x consente di elaborare digitalmente l’immagine per ottenerne un ingrandimento senza perdita di qualità finale. Discorso diverso invece per l’altro dispositivo di zoom digitale 2000x che tuttavia produce un progressivo calo delle prestazioni in termini di “sgranatura” dell’immagine: quasi impossibile realizzare riprese stabili al massimo livello di zoom, senza il cavalletto.

Molto apprezzata la possibilità di regolare la sensibilità dello zoom: ben quattro valori permettono di impostare la velocità con cui si può variare il livello di zoom durante la registrazione, rendendo più “morbido” o brusco il passaggio da un’inquadratura grandangolare ad una con teleobiettivo.

canondc320display.jpg

Per quanto riguarda il formato di registrazione, con Canon DC320 è possibile effettuare riprese direttamente in widescreen 16:9 True Wide per sfruttare al meglio la visualizzazione dei filmati su schermi TV panoramici, ormai sempre più diffusi nelle nostre case. L’elaborazione delle immagini è affidata al processore DIGIC DV II, capace di ottimizzare la qualità delle riprese come profondità dei colori (anche per le immagini statiche) e rendere decisamente veloce l’esecuzione delle operazioni. Nonostante la memorizzazione su DVD, il rumore è percepito solo in fase di accensione e caricamento dei dati da disco.

Per ridurre il consumo della batteria è stato implementato il sistema Quick Start che consente, premendo un solo tasto, di passare alla modalità stand by con spegnimento del display; premendolo una seconda volta la camera torna ad essere pronta per riprendere la registrazione in meno di un secondo.

canondc320menu.jpg

La navigazione tra i menu avviene mediante un piccolo joystick montato sullo sportellino del display LCD: pratico e preciso nei movimenti, permette di passare in rassegna le varie voci in modo rapido.

Fin qui solo punti a favore, ma qualcosa non ci ha del tutto convinti. I filmati registrati devono essere necessariamente finalizzati su DVD per poter essere trasferiti su computer: questo comporta l’impossibilità di importarli in un formato che ne consenta la modifica con programmi più o meno professionali (non a caso manca la porta firewire per l’acquisizione su pc). È possibile applicare effetti ai filmati direttamente dal menu della videocamera, ma solo in fase di registrazione per ottenere video in bianco e nero, con maggiore contrasto, con il classico effetto seppia etc…: niente a che vedere con montaggi personalizzati o editing per chi si diletta con la post produzione video. E’ presente la sola uscita AV (cavo stereo con jack da 3,5 mm in dotazione) che permette di collegare la videocamera alla televisione per riprodurre i filmati senza dover passare per un lettore DVD. Buono l’output audio, acquisito mediante microfono stereo frontale, ma manca l’ingresso per le cuffie, che in alcuni casi può tuttavia risultare utile.

canondc320open.jpg

Il nostro giudizio

Canon DC320 offre buone prestazioni in situazioni di scarsa illuminazione, riprese in movimento o da lontano, il che la rende un’ottima videocamera “da viaggio”, dove non sempre ciò che si vuole riprendere si trova in condizioni ambientali ottimali. Anche le dimensioni aiutano: compatta e leggera può essere facilmente portata in borsa o marsupi di media capacità. L’utilizzo di mini DVD come supporto di registrazione evita spiacevoli inconvenienti quali cancellazioni accidentali di filmati, ma ne limita un po’ le possibilità in fase di post produzione (a meno che non si vogliano utilizzare appositi programmi per rippare i filmati e renderli quindi modificabili). Se però si vuole semplicemente conservare i propri “appunti di viaggio” e i momenti più belli, Canon DC320 fa ampiamente il suo dovere, garantendo alti livelli di qualità delle immagini.

La confezione include: alimentatore, blocco batteria, cavo video stereo, garanzia e manuale d’uso in italiano.

La scheda tecnica completa

Prezzo consigliato circa 393,00 euro

canondc320box.jpg

Newsletter
Iscriviti alla newsletter quotidiana di Itespresso