Canon entra nel mercato mirrorless

AccessoriMarketingWorkspace
Canon EOS M, la prima mirrorless di Canon

I punti di forza della Canon EOS M sono il sensore APS-C da 18 megapixel per una messa a fuoco a rilevazione di fase, processore DIGIC 5 e display touchscreen capacitivo per regolare i paramentri in modo semplice ed intuitivo

La nuova EOS M, una Reflex Mirrorless dotata di sensore Hybrid CMOS con risoluzione di 18 megapixel, segna l’ingresso di Canon nel mercato delle fotocamere Reflex a ottica intercambiabili. Il colosso giapponese che produce 100.000 fotocamere al mese, lancerà la sua prima mirrorless a metà settembre.

I punti di forza della Canon EOS M sono il sensore APS-C da 18 megapixel per una messa a fuoco a rilevazione di fase, processore DIGIC 5 e display touchscreen capacitivo per regolare i paramentri in modo semplice ed intuitivo. Il sensore CMOS in formato APS-C lavora abbinato al processore d’immagine DIGIC 5 portando nel segmento delle compatte a ottica intercambiabile una tecnologia classica del mondo reflex.

In Giappone le mirrorless detengono un terzodelle vendite dei modelli a ottica intercambiabile. Canon sfida Nikon in questo segmento. Il corpo macchina ha ingombro simile alle concorrenti. A livello globale sarà a scaffale a ottobre, al prezzo di 799.99 dollari con kit lenti da 22mm f/2.

Canon EOS M, la prima mirrorless di Canon
<p>Canon EOS M, la prima mirrorless di Canon</p>
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore