Arriva Canon Eos 80D nell’era del mercato globale delle immagini

Stampanti e perifericheWorkspace
0 1 Non ci sono commenti

La reflex Eos 80D, la compatta professionale PowerShot G7X Mark II e PowerShot SX720 HS i nuovi modelli annunciati da Canon. Crescono i servizi per la connettività immediata

Era proprio un anno fa e Marco Di Lernia, Country Director Consumer Imaging di Canon Italia, raccontava la strategia della sua azienda per catturare i consumatori (e i creatori) di immagini con un’esperienza completa. Oggi a distanza di un anno, gli annunci della nuova e attesa Canon Eos 80D con lo zoom EF-S 18-135, della compatta professionale Canon PowerShot G7 X Mark II e di PowerShot SX720 HS, la proposta compatta in ambito consumer si fanno esperienza completa sul campo e arrivano sul mercato anche dopo un periodo di test, prima del lancio delle nuove fotocamere, che Canon ha voluto intenzionalmente tenere vicino proprio ai professionisti e ai blogger, a documentare come quello in cui viviamo sia ormai, spiega Di Lerniaun mercato di immagini globale (350mila ogni minuto), con metà degli italiani attivi sui social, 11,2 milioni di millenials sempre connessi per il 70 percento del loro tempo via mobile, con lo sguardo che converge dal vissuto al display per 150 volte al giorno”.

Marco Di Lernia
Marco Di Lernia

Una tipologia di pubblico che può impressionare ma che, insieme con i professionisti, Canon vuole abbracciare e soddisfare, riuscendo anche a riconvertire a un ciclo di consumo dell’immagine attraverso i propri prodotti. Si innestano in questo contesto non solo gli annunci odierni, ma anche l’acquisizione di LifeCake (l’app per creare l’album delle memorie famigliari) e ancora prima di Irista (il repository, la piattaforma cloud, l’archivio cui affidare il proprio patrimonio di immagini) e l’attenzione complessiva per fornire gli strumenti di connettività adeguati a seconda dell’offerta.

Canon sempre più alla ricerca di un dialogo diretto con il proprio pubblico, anche tramite servizi propri, con un focus comunque ben ancora sui prodotti.

Canon Eos 80D e EF-S 18-135mm f/3.5-5.6 IS USM

Attesa da tempo, è oggi finalmente il giorno di Canon Eos 80D, la reflex prosumer per eccellenza nel panorama dell’offerta reflex Canon, erede di Eos 70D e l’ultimo modello con il nome a doppia cifra prima di passare a Eos 6D e 7D Mark II e poi a quelle con ‘numeri’ ancora più bassi decisamente professionali. Canon Eos 80D arriva nei negozi ad Aprile 2016 al prezzo di 1319,99 euro  con il sensore CMOS formato APS-C Dual Pixel da 24,2 MP (stessa sensibilità pertanto di quello in dotazione alla mirrorless Canon M3)  e si qualifica subito per le sue caratteristiche di reattività, l’autofocus a 45 punti e 7fps per congelare l’azione in ogni suo attimo, con la libertà di selezionarli e raggrupparli per aree e quindi pieno controllo sulla composizione.

Canon EOS 80D
Canon EOS 80D

E quando la luce è troppo poca (AF lavora comunque fino a -3EV) si continua a poter contare su 27 punti AF (f/8). Serve gamma ISO nativa, e ce ne è, con l’espandibilità fino a ISO 25600 e IOS nativi fino a 16mila. La fotocamera, intuitiva nelle impostazioni di base, dispone di schermo LCD touch da 3 pollici ad angolazione variabile, ulteriormente migliorata per consentire ulteriori orientamenti. La fotocamera accontenta anche gli appassionati di video con la possibilità di riprese full hd, ma in questa fascia Canon rinuncia al 4K, offre controllo completo sulla scena e la ripresa a 60p in MP4, e soprattutto finalmente arrivano gli ingressi sia per le cuffie sia per il microfono.

L’uscita cuffie oramai è un must su qualsiasi soluzione. Non è più specifica richiesta solo da un determinato pubblico invece quella relativa alla connettività e Canon permette agli utenti di collegarsi a pc e Mac tramite l’hotspot wireless della fotocamera e il software Eos Utility, in ambito mobile anche su questo modello offre l’app Canon Camera Connect per riprendere a distanza con lo smartphone ma anche la condivisione dei file. Non serve un punto WiFi esterno per il controllo da PC, pensa a tutto la fotocamera.

Adattatore PZ-E1_ EF-S 18-135mm
Adattatore PZ-E1_ EF-S 18-135mm

Abbinata ideale quella della fotocamera con il nuovo obiettivo EF-S 18-135mm f/3.5-5.6 IS Nano USM (anche questo zoom arriva ad Aprile al prezzo di circa 600 euro) che offre un sistema autofocus veloce e silenzioso, prezioso, per questa sua caratteristica quando bisogna effettuare riprese in luoghi che richiedono il minimo rumore, come le cerimonie, per esempio. Nano USM è un sistema di azionamento del movimento delle lenti che coniuga riduzione del rumore e fluidità, questa garantita dal sistema STM coniugato con la velocità del sistema USM di Canon che prevede l’utilizzo di un motore ad anello a ultrasuoni.

La lente di messa a fuoco su questo obiettivo si aziona fino a 2,5 volte in modo più veloce in posizione grandangolare rispetto al modello precedente con il semplice sistema IS STM. In occasione della presentazione italiana lo abbiamo visto supportato dall’adattatore zoom motorizzato Power Zoom Adapter PZ-E1 che permette il controllo zoom assoluto fluido ed omogeneo, possibile anche a distanza tramite l’app Camera Connect.

Canon PowerShot G7X Mark II e PowerShot SX720 HS

PowerShot G7X Mark II era purtroppo assente alla “prima” in Italia. Si tratta dell’erede diretta di PowerShot G7 X, porta in dote il processore Canon Digic 7 e sensore CMOS  a 20 MP da 1 MP con zoom ottico 4,2X, ma anche un comodo stabilizzatore di immagine arricchito dalla tecnologia Dual Sensing IS, importante proprio su una fotocamera di questi ingombri ridotti, dove un movimento della mano può fare più danni.

Confermato il design PowerShot G, che viene però migliorato e ritoccato, l’obiettivo è uno zoom non intercambiabile con escursione focale corrispettiva a un 24-100 mm nel mondo dei 35mm. Obietttivo f/1,8-2,8 luminosissimo, anche se in grado di soddisfare qualsiasi condizione di ripresa solo con qualche accessorio, per la limitata escursione focale in tele.

Canon PowerShot G7X Mark II
Canon PowerShot G7X Mark II

Quando si scatta con PowerShot G7X Mark II si apprezza la ghiera adiacente all’obiettivo per il controllo sia a scatti che continuo, in un caso per fare ‘sentire’ al fotografo le impostazioni, nell’altro per la regolazione lineare della messa a fuoco manuale. Questa ‘compatta’ professionale può scattare in Raw a 14 bit. Il prezzo è di 700 euro, e la fotocamera arriverà a maggio sul mercato italiano. Lasciamo parlare le immagini che raccontano le altre caratteristiche.

Infine gli annunci di febbraio di Canon comprendono anche la piccola PowerShot SX720 HS, una compatta di fascia medio-alta, con un prezzo ancora sotto i 400 euro, e caratteristiche interessanti a partire dall’ottica zoom 40x (corrispettivo di un incredibile 24-960mm nel mondo dei 35mm), connettività integrata e possibilità di riprese full hd a 60p oltre al sensore CMOS da 20,3 MP, anche se non con l’ultima versione del processore di immagine che è il collaudato Digic 6.

Tanta flessibilità anche per chi non è necessariamente un esperto, per esempio con la funzione Filmato breve, per impostare clip di una manciata di secondi anche in slowmotion,  oppure con Creative Shot, con cui la fotocamera crea cinque versioni diverse dell’immagine scattata con l’applicazione automatica di diversi filtri.

PowerShot SX720 HS
PowerShot SX720 HS

Tratto costante su tutte le fotocamere anche la connettività con Dynamic NFC per condividere gli scatti e i video appoggiando la fotocamera o a uno smartphone compatibile o alla Canon Connect Station CS100.

Canon Annunci Feb 2016

Image 1 of 35

Canon EOS 80D Body EF-S 18-55 IS

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore