Canon MVX10i

LaptopMobility

La nuova videocamera Canon è anche fotocamera, convertitore di formati
video e Web cam. E può stampare senza il computer!

Negli ultimi anni, l’elettronica di consumo ha seguito due tendenze: ridurre le dimensioni degli apparecchi, e aumentare le loro funzionalità. La nuova videocamera di Canon è rappresentativa di entrambe le tendenze. Nelle sue dimensioni compattissime (10 x 12 x 5 cm, meno di mezzo chilo di peso) concentra tutto ciò che un appassionato può desiderare. Di base, la MVX10i è infatti una videocamera miniDV, con zoom ottico 10x e sensore CCD da 2,2 Megapixel con filtro RGB, registrazione SP/LP, mirino a colori, schermo LCD da 2,5 e interfaccia Firewire in/out. Ma la macchina Canon ha anche un’anima fotografica: basta spostare un selettore, e si trasforma in una fotocamera digitale da 2 Megapixel, completa di esposizione automatica programmata o manuale, autoscatto, zona di messa a fuoco selezionabile, flash incorporato e registrazione delle immagini su scheda di memoria flash di tipo SD o MMC. La qualità delle foto è davvero notevole, alla pari o superiore a quella di macchine fotografiche da 2 Megapixel dedicate; non si tratta quindi di una soluzione di compromesso, ci troviamo davanti a due veri apparecchi in un solo corpo macchina. Già così la MVX10i è interessante, ma l’elenco delle sue possibilità è ancora lungo. Può registrare su scheda filmati in MPEG4, o singoli fotogrammi dal video DV presente sulla cassetta; può essere collegata con fonti video analogiche e con il PC (o Mac) tramite FireWire, consentendo tutti i riversamenti e le conversioni necessarie (per esempio da VHS analogico a DV sul PC, o viceversa). Consente il doppiaggio delle 4 piste audio, la sovrapposizione ai filmati di effetti digitali (alcune mascherine sono fornite sulla scheda di memoria in dotazione) e il collegamento diretto alle stampanti che usano lo standard PictBridge, tramite l’interfaccia USB2.0. Utilizzando la stessa interfaccia si effettua anche il collegamento al computer per lo scambio dati con la scheda SD. Infine, grazie alla modalità network e al software in dotazione, può essere usata come Web cam di alta qualità per realizzare videoconferenze (solo con Windows Xp). Con la videocamera, Canon fornisce un corredo software composto dai driver DV e USB, programmi per gestire collezioni di foto e per realizzare panoramiche (PhotoStitch 3.1), oltre al DV Messenger per videoconferenza sotto Windows Xp. Il corredo per Mac è limitato al browser e a PhotoStitch, perché la videocamera viene riconosciuta da Mac OS X senza bisogno di driver. Fra le particolarità della MVX10i citiamo la capacità di effettuare riprese a colori in condizioni di luce scarsissima, il telecomando a infrarossi molto completo, il piccolo faretto incorporato, la capacità di effettuare riprese in 16:9. Difetti? Pochi. Le dimensioni così piccole rendono scomodo manovrare l’infinità di comandi, pulsantini e rotelline; il gran numero di funzioni consiglia, inoltre, un approfondito studio del manuale. Infine, la batteria fornita di serie ha una autonomia davvero limitata, rendendo quasi indispensabile procurarsi un accumulatore più capace.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore