Canon Powershot A620

LaptopMobility

Un abbinamento di funzioni semplici e avanzate, che rendono questa compatta la scelta ideale per tutti

Design gradevole, impugnatura particolarmente comoda e schermo ruotabile, sono le prime cose che balzano agli occhi di questa compatta. Osservandola meglio, ci accorgiamo che propone una completezza di funzioni veramente elevata. Chiunque può trovare una risposta alle proprie esigenze, l’esperto come la persona alle prime armi, o chi desidera fotografare senza problemi. La A620 utilizza un sensore Ccd con una risoluzione piuttosto elevata, da 7.1 Megapixel effettivi, ma, cosa oramai assodata, la risoluzione non è l’unico fattore che contribuisce alla qualità. Importante è anche il processore, e in questo caso ci troviamo tra le mani l’apprezzato e collaudato Digic II, sviluppato da Canon, a cui si abbina un obiettivo da 35 a 140 mm, con una costruzione ottica che prevede l’uso di due elementi asferici. È inoltre particolarmente luminoso, avendo a disposizione un’apertura di diaframma minima f/2.8 con la focale più corta e di f/4.1 a 140 mm. Non male anche dal punto di vista della velocità, con un sistema autofocus rapido e accurato, pure con soggetti situati in punti decentrati dell’inquadratura, e uno scatto in grado di eseguire sequenze fino a 1.9 fotogrammi al secondo. Nell’ambito delle funzioni di ripresa, la A620 non fa mancare nulla e nel suo Dna, spicca senza dubbio una grande flessibilità. Chiunque la prenda in mano, può trovarsi a proprio agio. L’automatismo completo lascia all’utilizzatore la semplice scelta della risoluzione e della compressione, consentendogli di concentrarsi sull’inquadratura. Per venire incontro ai principianti, è possibile inserire sullo schermo una griglia, che aiuta la composizione dell’immagine. Se invece si vogliono avere maggiori opportunità di intervento, basta selezionare sulla ghiera dei comandi posta in alto, uno qualsiasi dei molti programmi disponibili. Il Program dà accesso a varie opzioni, come la modifica di sensibilità, bilanciamento del bianco, sovra e sottoesposizione flash, tipo di lettura esposimetrica e molto altro ancora. Le funzioni più utili sono ad accesso diretto, senza l’obbligo di entrare nel menu. È il caso delle varie impostazioni per il flash, (non manca la possibilità di impostazione sulla prima o sulla seconda tendina, dal menu in questo caso), la sovra o sottoesposizione intenzionale, l’inserimento del fuoco manuale o della modalità Macro. Che verrà sicuramente apprezzata dagli amanti del genere, perché consente di fotografare ad appena un centimetro dal soggetto. Sempre attraverso la ghiera possiamo impostare le modalità più complesse, dedicate agli appassionati. Come il semi automatismo a priorità dei tempi o dei diaframmi, e il manuale. I valori si modificano con il consueto comando a quattro frecce, con tasto centrale di conferma, posto sul retro. Dalla ghiera è possibile impostare direttamente le modalità relative alle situazioni più diffuse, come il ritratto, il paesaggio o il ritratto notturno. Mentre per selezionare altri tipi di scene, bisogna selezionare Scn (scene per l’appunto) e quindi scorrere le varie opzioni con le freccette. Sullo schermo appaiono i simboli per i fuochi artificiali, bambini e animali, fogliame e quant’altro. C’è anche il programma per le foto sott’acqua. Questo non significa che la fotocamera così com’è, è adatta allo scopo. Dobbiamo corredarla della custodia specifica ad essa dedicata. Una funzione denominata MyColors, selezionabile dalla ghiera, lascia spazio alla creatività individuale, permettendo la variazione dei colori. Per esempio, esaltare il colorito della pelle o aumentare la vivacità del rosso o del verde. Il risultato appare sullo schermo. La funzione Unione guidata, invece, aiuta la realizzazione delle panoramiche composte da più immagini, che verranno successivamente montate assieme con il software fornito a corredo. Infine, va sottolineata la presenza di una scheda Sd da 32 Mb e la possibilità di alimentare la macchina con normalissime pile stilo AA. Francamente ci risulta difficile trovare difetti… Votazione: 85

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore