Canon rilancia con una nuova reflex entry level

AccessoriWorkspace

La casa giapponese presenta la nuova fotocamera 450D

NON SI ACCONTENTA Canon dei risultati delle sue reflex digitali economiche, che sono costantemente in cima alle vendite fin dalla presentazione della prima 300D.

La casa giapponese vuole infatti ancora consolidare il suo primato, così ecco già pronta la nuova 450D, ennesimo restyling di un modello che ormai cambia quasi ogni anno.

Rispetto alla 400D, la nuova EOS presentata ieri alla stampa ha un display più grande, da 3 pollici, anche se la risoluzione è rimasta la stessa del modello precedente. A crescere di risoluzione è invece il sensore che passa da 10 a 12 megapixel, guadagnando anche la possibilità di salvare le informazioni colore in raw a 14 bit, soluzione che in teoria dovrebbe permettere un maggior numero di sfumature.

In più la 450D ha l’atteso live-view, ovvero la possibilità di guardare in anteprima sul display la scena inquadrata, mettendo a fuoco anche con un metodo a contrasto simile a quello usato per le compatte.

Il resto delle migliorie riguarda le prestazioni.La fotocamera è più veloce, più efficiente nella messa a fuoco e più reattiva del modello precedente. Anche l’ergonomia dell’interfaccia è stata leggermente ritoccata, a tutto vantaggio degli utenti alle prime armi.

In pratica la 450D è una 40D costruita con materiali più modesti e dotata di una struttura non altrettanto robusta, che dovrebbe mantenere lo stesso ottimo rapporto qualità/prezzo del modello precedente.

Speriamo per Canon che chi ha appena comprato la 400D non se la prenda troppo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore