Caro-benzina, il Web dà una mano a risparmiare sul carburante

Marketing

Se il pieno di benzina è rincarato di 3 euro in nemmeno tre settimane, ecco quali siti Internet potrebbero aiutarvi a tagliare i costi del carburante. La benzina low-cost è su Internet

Il pieno di benzina è rincarato di 3 euro in nemmeno tre settimane, ma a salvare il vostro portafoglio dal caro-benzina arriva il Web.

Se siete alla ricerca delle “pompe bianche“, i distributori low cost fuori dal giro dei principali distributori italiani, Federconsumatori vi dà una mano: le pompe bianche sono distributori indipendenti, non correlati alle marche tradizionali delle compagnie petrolifere. Il rifornimento va infatti effettuato nel cosiddetto mercato extrarete.

La diffusione di questi impianti è ancora assai limitata, corrisponde all’incirca al 5% all’intera rete di distribuzione. Presso questi impianti è possibile ottenere risparmi di almeno 5 – 6 centesimi al litro.

La lista che il sito offre può essere soggetta a delle variazioni, ma permette di fare un week-end al mano senza l’incubo del caro-benzina.

Anche il sito Pienorisparmio.it fornisce una mappa di Google con i benzinai più convenienti tra quelli con i marchi già noti. Basta inserire il cap oppure il nome del comune per trovare il distributore con i prezzi aggiornati. Sono anche elencate le ultime stazioni di rifornimento con informazioni complete della provincia correntemente selezionata.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore