Carol Bartz festeggia 15 anni di Yahoo! e scagiona Google dalle accuse Antitrust

Aziende

Carol Bartz, Ceo di Yahoo!, in occasione dei 15 anni del motore di ricerca, afferma che Yahoo! doveva essere venduta e che il mercato dei search engine e dell’advertising online è concorrenziale. Timori per la condanna italiana a Google

Yahoo! compie 15 anni. Tantissimi nell’era del Web. Yahoo! già esisteva quando venne inventata Google nel 1998, ma il motore di ricerca di Sunnyvale ha dovuto cedere presto il passo al suo agguerrito avversario. Yahoo! basava la ricerca online sul motoreredazionale” (mutuando il concetto dei bookmarks redatti manualmente dai cyber-navigatori). Google invece fondò tutto, fin da subito, su algoritmi, ingegneria e tecnologia.

Oggi Yahoo!, creata da David Filo e Jerry Yang, spenge 15 candeline, con l’ accordo firmato (e passato all’Antitrust) con Microsoft. Yahoo! cede il passo a Microsoft Bing, il vero anti Google di oggi, e si trasforma da motore di ricerca a media company.

Attualmente sono sopravvissuti alla bolla delle Dot.com del 200, tre motori di ricerca statunitensi: Ask.com (l’ex Ask Jeeves), Bing e Yahoo!, ma quest’ultimo è entrato nell’orbita di Microsoft grazie alla partnership decennale. Solo ad Est del pianeta Terra, si registra una volontà politica ed imprenditoriale di dar vita ad alternative in grado di attirare ancor più visite (locali) dei giganti d’oltre-oceano: come il motore di ricerca sud-coreano Naver, il russo Yandex e il cinese Baidu.

In questo scenario, l’Ad di Yahoo!, Carol Bartz, la vera artefice dello storico accordo con Microsoft insieme a Steve Ballmer, Ceo di Microsoft, spiega che il mercato della ricerca online è tuttora concorrenziale. Yahoo! non ha nulla da imputare a Google nè accuse da muovere all’ Antitrust Ue in merito all’abuso di posizione dominante addebitato (anche da Microsoft) a Google.

Carl Bartz sarebbe stata favorevole alla vendita di Yahoo! all’epoca dell’Opa da oltre 47 miliardi di dollari, ma è andata diversamente: rimane però il fatto che il mercato è troppo competitivo (vedi la cavalcata di Facebook) e costoso. Il Ceo di Yahoo! ha infine espresso timori per gli orientamenti normativi europei, a partire dalla condanna dei dirigenti Google comminata dal Tribunale di Milano.

Secondo una recentissima ricerca , svolta in occasione del 15esimo compleanno di Yahoo!, ecco tutti i numeri del motor e di ricerca: il 61% degli intervistati utilizza Yahoo! da più di 5 anni (di cui la metà da oltre 10 anni). Yahoo! Mail (34%), Yahoo! Home Page (17%), e Yahoo! Answers (14%) sono i servizi di Yahoo! che gli utenti dichiarano di aver utilizzato per primi e non potrebbero fare a meno della Y! Mail il 49%, della Home Page il 20%, di Y! Answers il 31%, delle Y! News il 25%, di Yahoo! Eurosport il 17% e di Yahoo! Search per il 13%.

Leggi anche: Tre lustri di Web visti da Yahoo!: Internet è il media in maggiore crescita

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore