Carovita a favore dei phisher

Sicurezza

Il fenomeno del phishing ha trovato un nuovo filone di sfruttamento,
utilizzando falsi messaggi con argomento collegato al costo della vita

Per il momento il fenomeno è circoscritto agli Stati Uniti dove una e-mail apparentemente inviata dalla Social Security Administration (simile alla nostra Inps), informa della riduzione del 3.3% prevista nel 2007 sul costo della vita e invita le potenziali vittime a riaggiornare i propri dati. Il messaggio contiene un link che rinvia a un sito ‘clone’ all’interno del quale sono richieste, oltre ai propri dati personali, numero di carta di credito, conto corrente bancario e lo stesso numero di previdenza sociale, tutte informazioni che consentono al phisher di compiere oltre alla “normale” truffa anche un furto d’identità. A far innalzare il livello di pericolo di questo nuovo attacco non è il testo utilizzato nell’e-mail, ma la capacità, firmandosi come Social Security Administration, di colpire un numero elevato di utenti, visto che, a differenza dei tradizionali tentativi, non bisogna essere cliente di uno specifico istituto di credito o sito web per divenire possibili vittime. Per il momento la situazione su questo fronte, almeno per noi italiani è tranquilla, tuttavia, considerato il delicato momento politico relativo alla nuova finanziaria, conviene tenere gli occhi aperti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore