Carrellata Web 2.0 sulle ultime novità della Net economy

Marketing

Navigazione e social bookmark, file sharing cifrato, social gaming e nuovi
media in network: la galassia collaborativa e interattiva di seconda generazione
si espande, ben oltre YouTube, Facebook e Myspace

Tutti ormai conoscono il Web 2.0 grazie a Wikipedia, YouTube, Facebook, MySpace, Delicous e Digg. Meno noti sono invece altri siti che si basano sulla condivisione di esperienze in vari campi: dallo sviluppo condiviso di gaming ( Yoyo ) ai social media ( Twitter ; Pownce ); dai social network professionali ( LinkedIn ) alla navigazione social ( Me.dium , un’estensione per Firefox che sta tra il social network e le chat); dalla musica social ( SellAband ) al social bookmarking ( BlueDot.us ); dal Virtual Office di Zoho alle Google Apps; dal file sharing cifrato ( AllPeers add on per Firefox) al gossip collaborativo ( Truemors ). Ce n’è proprio per tutti i gusti, in linea con la democraticità del Web 2.0. YouTube e gli anti GooTube sono sulla cresta dell’onda. Facebook recentemente si è aperto a terze parti, guadagnandosi una crescita a macchia d’olio tra gli utenti. MySpace potrebbe diventare merce di scambio per conquistare una fetta di Yahoo, da parte di Rupert Murdoch. Insomma il Web 2.0, con il suo carico di interattività, tramonto delle intermediazioni, collaborazione e community online, cresce. E i siti ad esso connesso sono sempre più numerosi.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore