Carte di credito e Bancomat a rischio

CyberwarSicurezza

Banca d’Italia osserva un’ondata di truffe online

La sicurezza è ancora tutta da conquistare per carte di credito e Bancomat. I dati della Banca d’Italia affermano che nel 2004 sono avvenute revoche, smarrimenti o furti per 4,2 milioni di carte di credito. La centrale di allarme interbancaria ha registrato 72.230 segnalazioni di uso improprio del pagamento con carta, con un incremento del 28,7% rispetto al 2004. Secondo il Sistema antifrode del Crif, nel 2004 i tentativi di operazioni fraudolente con carte di credito hanno avuto un’impennata del 16%, contro un aumento del 13% nel 2003. I messaggi di posta elettronica phishing sono stati 9 milioni dall’inizio del 2005, con truffe per 4 milioni di euro e mezzo milione di utenti italiani coinvolti. Il sistema antifrode prevede: la denuncia delle frodi; l’avviso di operazioni via Sms (per monitorare in tempo reale gli acquisti con carte di credito); evitare i siti trappola e i messaggi di posta elettronica non verificabili.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore