Case lascia la carica di CEO di AOL Time Warner

Aziende

Lartefice della problematica fusione è costretto alle dimissioni per le pressioni degli azionisti

Steve Case ha dichiarato che le rassegnerà a maggio 2003, data del meeting annuale degli azionisti, aggiungendo che intende comunque continuare a co-dirigere la commissione strategica della compagnia. Case è stato considerato il principale promotore della fusione tra linternet service provider America Online e il colosso dei media Time Warner, avvenuta allinizio del 2001. Benché la fusione abbia generato la più grande media company del mondo , il costo per azione di AOL Time Warner è sceso da 47,23 dollari a 14,88 dollari circa, alla chiusura dei mercati di venerdì scorso, perdendo poco meno del 70%. Case è stato ritenuto personalmente responsabile per i fallimenti della compagnia e ha dichiarato che il suo ruolo di presidente è diventato causa di distrazione per la compagnia. Alcuni azionisti continuano a incentrare il loro disappunto per i risultati della compagnia post-fusione su di me personalmente ha detto. La decisione è stata difficilissima per me, come si può facilmente immaginare, avendo intenzione di restare in carica in qualità di presidente per molti anni ancora Labbandono da parte di Case lascia la compagnia nelle mani dei dirigenti della parte Time Warner. Il primo CEO di AOL Time Warner, Gerald Levin, proveniente dalla Time Warner, ma uomo chiave della fusione con AOL, ha già dato le dimissioni dalla società. Secondo una dichiarazione della compagnia, Case manterrà la carica di direttore come corresponsabile della strategia aziendale. Case ha dichiarato che la decisione presa è nellinteresse della compagnia. Il successore di Case potrebbe essere, si ipotizza, il vice presidente Ted Turner, che, come maggior azionista, potrebbe offrire la propria candidatura. Ma si deve attendere maggio per saperlo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore