Cassini (VDM Labs): dalla Silicon Valley portiamo in Italia un bagaglio di novità

AziendeStart Up
Alan Cassini, Managind Director VDM Labs
1 44 Non ci sono commenti

VDM Labs è la filiale nella Silicon Valley di Vidiemme Consulting, la società italiana che dal 2004 sviluppa progetti digitali in ambito web, mobile e wearable devices. Alan Cassini, managing director di VDM Labs, spiega i motivi dell’apertura della filiale a San Francisco e quali benefici per i clienti italiani

VDM Labs è la filiale nella Silicon Valley di Vidiemme Consulting, la società italiana che dal 2004 sviluppa progetti digitali in ambito web, mobile e wearable devices e che ha visto una rivoluzione nel 2009 con l’arrivo degli iPhone. Perché questo? Alan Cassini, managing director di VDM Labs, ci spiega questo salto in avanti che ha significato un punto di rottura tra il vecchio e l’attuale modo di interpretare il mondo mobile, ma ancora più importante punto di svolta nel mondo mobile enterprise fu nel 2010 con l’arrivo degli iPad sui quali la società opera attraverso applicazioni ad hoc per l’ottimizzazione dei processi aziendali.

Alan Cassini, Managind Director VDM Labs
Alan Cassini, Managind Director VDM Labs

Vidiemme Consulting ha fatto un ulteriore passo avanti nella strategia di crescita, investendo, nel 2015, a San Francisco e aprendo la filiale. Perché dunque VDM Labs? “Per andare a caccia di innovazione – spiega Cassini – oggi per noi il mobile è sempre il core business ma per mantenere un certo livello di innovazione avevamo bisogno di essere più presenti nella Silicon Valley. Sono circa un paio di anni che facevamo la spola tra l’America e l’Europa, andando a caccia di soluzioni e di talenti che potessero portare novità nel panorama tecnologico dei nostri clienti. Dal 2015 abbiamo investito maggiore tempo e risorse e andando a caccia di innovazione dove questa nasce per portarla al servizio dei nostri clienti in Italia”.

Facendo qualche passo indietro, Cassini ricorda come nel 2013 riuscirono a portare in Italia i Google Glass e iniziare una sperimentazione proprio nel comparto medicale. Riuscirono grazie a tenacia e partecipazione a contest internazionali che aprirono la strada a nuove e selezionate idee che “ ci fecero primi portatori in Italia dei Google Glass quando la risonanza mediatica era all’apice”, sottolinea Cassini.

Ma a fine 2014, Vidiemme ha dato prova di puntare su una strategia di crescita in questo senso e nell’ambito delle cosiddette tecnologie wearable (indossabili) e dei Glass a uso business, è stata siglata una partnership copn una startup americana, la Pristine, società di sviluppatori di software per Google Glass. Basata ad Austin, in Texas, Pristine è una società specializzata nello sviluppo di soluzioni tecnologiche di remote collaboration e telepresence per wearable device a supporto dell’efficienza operativa. Visto il successo riscontrato nell’ambito healthcare, si è rapidamente rivolta al più ampio mercato enterprise, al field service, al manufacturing e a tutti quegli ambiti in cui avere la possibilità di un utilizzo hands free, non ingombrante e rapidamente attivabile dei dispositivi tecnologici può fare la differenza. Tornando a VDM Labs, Cassini fa sapere che i clienti erano sempre più attenti a capire quel che succedeva in America.

VDM Labs opera su livelli differenti: con le aziende italiane e europee e con le imprese e le start-up americane. “Continuiamo a lavorare sulle tecnologie emergenti stando attenti alle novità tecnologiche del mercato, anche quelle che non sono ancora sbarcate: si pensi alla tecnologia bluetooth low energy, ai sensori di prossimità”, spiega Cassini. VDM Labs opera con le startup americane perché, secondo Cassini, aiutano a vedere il focus dell’innovazione, specie se parliamo delle startup che lavorano principalmente nella Silicon Valley. “Lavoriamo con le startup per capire le tecnologie emergenti e cavalcarne la tendenza che può diventare consolidata con anticipo sul mercato. Quindi focus su spinta innovativa: ci proponiamo come partner solido in Europa”, conclude Cassini.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore