Causa Microsoft si avvicina laccordo

Workspace

Martedì la ratifica finale del patteggiamento, che prevede restrizioni per cinque anni

Dopo una causa durata tre anni, alla base della quale vi sono accuse di abuso di posizione dominante e politica predatoria, si avvicina laccordo tra Microsoft e il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. Il giudice incaricato del caso, Collen Kollar-Kotelley, ha comunicato che è stato raggiunta una mediazione con Microsoft, che accetterebbe di sottostare a limitazioni della sua attività per una durata di cinque anni, prorogabili di altri due nel caso la società commetta delle violazioni. Laccordo è corretto e ragionevole e, cosa ancora più importante, va negli interessi dei consumatori e delleconomia, sostiene Bill Gates, sottolineando limportanza di giungere a una soluzione che soddisfi il maggior numero di parti possibile. Martedì, i 18 Stati americani che avevano promosso la causa dovranno decidere se apporre la propria firma allaccordo o richiedere ulteriori modifiche.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore