Cdc Premium 2853QM

LaptopMobility

Un concentrato di nuove tecnologie pensato per la casa e per gli utenti esigenti, proposto a un prezzo interessante

Il tradizionale case argentato che da tempo caratterizza la linea di Pc prodotti da Cdc nasconde, questa volta, un vero e proprio concentrato di nuovi prodotti e tecnologie, a partire dalla recente Cpu Intel dual core. All’interno di Premium 2853QM è infatti presente il più piccolo, in termini di frequenza, dei nuovi Pentium D serie 900. La versione 920 ha una frequenza di funzionamento è di 2,8 GHz e il Front side bus di 800 MHz. Pur sfruttando lo stesso Socket Lga775 delle versioni più “vecchie”, la nuova Cpu dispone di ben 2 Mbyte di cache al secondo livello per ciascun Core. Questa famiglia di processori eredita il sistema di protezione da codice maligno Execute Disable Bit e il set di istruzioni Extended Memory 64 Technology. Una delle novità più interessanti è invece il supporto per la Intel Virtualization Technology, per l’esscuzione di più sistemi operativi virtuali su una sola macchina, con ambienti di lavoro indipendenti e pensata sia per applicazioni home sia per la gestione e l’amministrazione di Pc e Server in ambito aziendale. La motherboard integrata, in formato micro Atx, è una Foxconn 945G7MA e fa uso del MCH Intel 945G Express e dell’ICH7R. Oltre a gestire Cpu Pentium e Celeron di ultima generazione, questa scheda madre può ospitare fino a 4 Gbyte di memoria a 533 o 667 MHz e dispone di uno slot Pci Express x16 e uno x1. In questa configurazione sono stati installati due moduli Sdram Ddr2 Pc-4200 da 1 Gbyte ciascuno, marcati Elixir. Interessante la presenza di otto porte Usb, due Firewire, un adattatore di rete Gigabit con PHY Broadcom e il supporto per Intel High Definition Audio, con Codec Realtek a 7.1 canali. Per la connessione di hard disk è disponibile, oltre al controller integrato per quattro unità Serial Ata 2, il chip ITE IT8212F che mette a disposizione un canale Udma/133 per la realizzazione di array Raid 0 con due dischi fissi. Nel nostro caso è stata utilizzata un’unità Western Digital WD2500JD con capacità di 250 Gbyte, mentre il masterizzatore integrato è un Tsst-Corp SH-W162C, in grado di scrivere a 5x su Dvd+R DL e a 4x sui Dvd-R DL. Alla sezione grafica Intel Graphics Media Accelerator 950 è stata preferita una più veloce Sapphire Radeon X1300, con ben 512 Mbyte di memoria dedicata. Pur se economica, come soluzione, questa scheda grafica offre buone prestazioni generali, sufficienti per giocare a un discreto livello di dettaglio e fino a 1.024×768 pixel. Tuttavia, a nostro avviso, sarebbe stato opportuno integrare un Vpu più veloce, per esaltare le ottime doti del processore Intel e l’elevato quantitativo di memoria installato. Le specifiche di questo modello prevedono un core clock di 450 MHz e moduli Sdram Ddr con frequenza di 500 MHz. Per ridurre la rumorosità complessiva della macchina, Cdc ha scelto un modello con un sistema di raffreddamento completamente passivo, che fa uso di un grosso corpo radiante che ricopre quasi l’intera superficie della scheda. Proprio il sistema di raffreddamento ci lascia un po’ perplessi. Per favorire lo scorrimento dell’aria all’interno del case si è scelto di posizionare una ventola tachimetrica sul lato frontale, anche se di fatto il cabinet non è predisposto per l’aspirazione in quel punto e l’efficacia risulta dunque nettamente ridotta. Per l’estrazione dell’aria calda invece è stata installata una ventola da 90 mm funzionante a 12V e non regolata via Bios, direttamente montata sul lato sinistro e allineata rispetto alla Cpu. Tuttavia le due ventole sono state montate con sensi di rotazione opposti, riducendo la quantità d’aria realmente disponibile per entrambe e mancando l’obiettivo di raffreddare in modo efficace la macchina. Il risultato è l’elevata temperatura di tutto lo chassis dopo appena 30 – 40 minuti di test e una saltuaria instabilità quando il Pc è a pieno carico.

Prestazioni: 0 100 200 300 400 208 SYSMARK 2004 0 2.000 4.000 6.000 8.000 10.000 12.000 14.000 16.000 18.000 20.000 4.181 3DMARK 2003 (1024X768X32) 0 2.000 4.000 6.000 8.000 10.000 12.000 14.000 16.000 18.000 20.000 2.034 3DMARK 2005 (1024X768X32)

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore