Cè tutto un mondo…

Management

Se il vostro prossimo viaggio allestero vi preoccupa soprattutto per gli aspetti linguistici, forse è il caso di dare una ripassatina alle lingue studiate a scuola

Imparare le lingue e gestirle con padronanza è il sogno di molte persone , confessiamolo, in molti vorremmo arrivare in terra straniera e discorrere in modo sciolto con tutti, senza tradire le italiche origini. Invece, quante volte sarà capitato di sentir raccontare che i francesi storcono il naso o fanno finta di non capire di fronte a pronunce pedestri? E gli americani e gli inglesi? Non ce nè uno che parli con lo stesso accento, come noi del resto. Ma badiamo ai problemi pratici il cibo, le indicazioni stradali, il cambio, una banca, il museo, la ricerca di una toilette? almeno in queste occasioni, cerchiamo di fare bella figura! Se non avete voglia o tempo di frequentare un corso tradizionale, esistono molti programmi che possono insegnarvi le basi della lingua e Computer Idea è qui per aiutarvi nella scelta tra i corsi multimediali di inglese, francese, spagnolo e tedesco che affollano gli scaffali dei negozi. Tutti i corsi per principianti presuppongono comunque una certa familiarità con la lingua, in quanto si basano su lezioni dialogiche che, pur essendo molto semplici, danno per scontata la costruzione della frase meno conoscete i fondamenti essenziali della lingua che volete imparare, più sarà alto il grado di difficoltà allinizio del corso. La gran parte di questi programmi vanta la caratteristica del riconoscimento vocale, ossia la predisposizione a comprendere e valutare la pronuncia, una proprietà molto utile per coinvolgere lo studente, ma talvolta poco precisa per suoi limiti intrinseci. Quindi affrontate il microfono come una prova per aumentare la vostra sicurezza nella pronuncia e non abbattetevi se il computer vi boccia senza motivo. Infine non stupitevi se abbiamo dato lo stesso voto ai tre corsi principali tutti e tre meritano 8, ma per motivi diversi abbiamo quindi deciso di evidenziare le differenze inserendo nella tabella riassuntiva la voce Punto di forza che rappresenta lelemento del corso in grado di catturare lattenzione dello studente. Nellauto-formazione il livello di percorsi abbandonati è molto alto, quindi è importante individuare un prodotto che, oltre a insegnare la lingua, sappia mantenere linteresse di ciascuno in base alle finalità che egli vuole perseguire e anche ai gusti personali. Per dare unidea della varietà di prodotti in commercio sono stati recensiti anche alcuni prodotti per bambini, un corso di inglese per adulti un po diverso dagli altri (Kyber Inglese Interattivo) e una sezione sui dizionari digitali. Dopodiché sarete pronti per partire verso terre straniere e lasciare un buon ricordo di voi agli indigeni che incontrerete!

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore