CeBIT: l"Innovation Corner" di Toshiba

Stampanti e perifericheWorkspace

In mostra SD-BOOK, Mobile Viewer, SD Card Viewer, Schermi 3D, DMFC per
notebook, Hard disk da 0,85 pollici.

Per la lettura dei contenuti digitali, Toshiba ha presentato il suo SD-BOOK che, combina un sistema di digital right management (DRM) basato su SD-Card e a una struttura pieghevole a doppio pannello. Facile da tenere in mano come un libro stampato, sia in piedi, sia seduti e sia sdraiati, l’SD-BOOK integra due schermi LCD al polisilicio a bassa temperatura e a elevata risoluzione da 7,7 pollici, che offrono la definizione necessaria per la riproduzione delle immagini e una comoda lettura dei testi. Dotato di un alto livello di sicurezza, l’SD-BOOK è ideale sia per le applicazioni B2C che B2B, incluso l’e-learning mobile, il controllo della sicurezza e la distribuzione dei contenuti. Il nuovo “Mobile Viewer” è dotato di un display LCD da 3,5 pollici per visualizzare, in ogni momento, immagini di alta qualità. L’hard disk integrato da 1,8 pollici ha una capacità di 20 GB e può contenere fino a 80 ore di materiale video di qualità QVGA a 15 frame per secondo (fps) – ovvero 512 kbps di dati video e audio – o 40 ore di video QVGA a 30 fps – che equivalgono a 1 Mbps di dati video e audio. È inoltre disponibile, in opzione, una video camera digitale da un milione di pixel che permette di riprendere immagini ferme e video. Lo speciale cradle, infine, dotato di altoparlanti stereo consente di ascoltare l’audio dei video e i file musicali. SD Card Viewer è il lettore di video e immagini digitali basato su SD-Card garantisce le maggiori funzionalità delle flash memory e mostra le straordinarie prestazioni degli OLED (Organic Light Emitting Diode), gli schermi piatti di prossima generazione che forniscono immagini più luminose, nitide e contrastate e con un più ampio angolo di visione rispetto ai tradizionali pannelli LCD. Questo modello integra l’ultimo prototipo di display QVGA OLED da 3,45 pollici sviluppato da Toshiba Matsushita Display Technology, leader nella tecnologia degli schermi piatti. Il pannello OLED grazie al refresh ad alta velocità – essenziale per la visualizzazione di immagini in movimento -, il peso ridotto e il basso consumo energetico è ideale per i dispositivi mobile. In mostra anche la nuova tecnologia di Toshiba basata sull’integral-imaging 3D che permette un angolo di visualizzazione, senza interruzioni, di 14 gradi da ogni lato del display, su un prototipo da 15,4 pollici con 300 pixel orizzontali e 400 pixel verticali. È possibile ricostruire immagini 3D reali aumentando la parallasse fino a 18 gradi. Toshiba ha, inoltre, sviluppato un software per la creazione di contenuti 3D che trasforma contenuti di CG 3D in immagini 3D con parallasse. Per quanto riguarda privacy e sicurezza, Toshiba ha presentato un’innovativa tecnologia, basata su un nuovo filtro e su un piccolo circuito di controllo integrato nell’hardware, che consente il completo controllo dell’angolo di visione dello schermo di notebook e PDA: chi guarda lo schermo di lato vede solo una struttura reticolare al posto dell’immagine visualizzata dall’utente. È inoltre possibile regolare l’angolo di visione, ristringendolo o ampliandolo a seconda del numero di persone a cui si vuol far vedere correttamente lo schermo. Dal quarto trimestre 2004, questa tecnologia potrà essere impiegata in telefonini, PDA, notebook e sportelli bancomat. In anteprima, al CeBit è stato mostrato un prototipo di Direct Fuel Cell al metanolo (DMFC) che alimenta un notebook ultraportatile Portégé M100. La DMFC funziona con una miscela di metanolo e ossigeno e permette di produrre la corrente che viene fornita direttamente al notebook. Grazie a un’intensità di corrente fino a cinque volte superiore a quella di una tradizionale batteria agli ioni di litio, la DMFC garantisce un’autonomia molto maggiore. Toshiba ha infine esposto il piccolissimo hard disk da 0,85 pollici di diametro, entrato nel libro dei Guinness dei Primati come l’hard disk più piccolo al mondo. Con una dimensione equivalente a un quarto rispetto a quella degli attuali hard disk da 1,8 pollici, il nuovo drive Toshiba è un supporto di storage a elevata capacità ancora più piccolo e sottile, che associa un ridotto consumo a elevate prestazioni. Disponibile con una capacità iniziale da 2 a 4 GB, l’hard disk potrà essere utilizzato in cellulari, videocamere e dispositivi esterni di storage. I sample saranno disponibili nell’estate del 2004, mentre la produzione partirà in autunno.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore