Censura in Cina, Eff punta il dito contro i sette Big dell’IT

Management

Cisco, Nortel, Oracle, Motorola, EMC, Sybase e L-1 Industry Solutions sono i sette grandi dell’IT accusati da Electronic Frontier Foundation (EFF) di fornire l’hardware, il software e il supporto per il Great Firewall di Pechino

La censura online cinese ha nomi e cognomi secondo Electronic Frontier Foundation (EFF). E non sono nomi e cognomi orientali, bensì tutti ben noti in occidente: Eff punta il dito contro Cisco, Nortel, Oracle, Motorola, EMC, Sybase e L-1 Industry Solutions, accusati di fornire l’hardware, il software e il supporto per il Great Firewall (la Grande Muraglia online) di Pechino.

La cyber-sorveglianza cinese per censurare e bloccare informazioni sul web, si serve delle più moderne tecnologie. Danny O’Brien di Eff nel blog spiega che la Cina è solo uno della dozzina di paesi che pratica la censura online in modo sistematico (altri due noti paesi censori sono Iran e Birmania).

Leggi anche: Google e Cina, braccio di ferro sulla censura online

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore