Censurati in Cina 12 siti di dating

Marketing

L’impianto accusatorio è basato su alcune frasi forti, come ‘professionista
nel dare piacere’

La censura cinese non lascia correre le disinvolte modalita’ comunicative di alcuni siti web di dating, luoghi virtuali di appuntamento per single in cerca di amicizia. Sono stati obbligati ben dodici siti a riallineare il proprio contenuto entro parametri meno erotici. L’accusa, infatti, e’ quella di incentivare la prostituzione onlin e, poiche’ all’interno di queste risorse telematiche sono presenti tabelle di servizi, costi e dettagli personali dei partecipanti e altre informazioni decisamente ose’. ‘Favorire la diffusione della prostituzione per aumentare il proprio rating su Internet e’ contro la legge’, ha affermato Min Dahong, direttore del panel di censura cinese. [ StudioCelentano.it ]

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore