Quasi cento miliardi persi nei furti in negozio

AziendeMarketingMercati e FinanzaWorkspace
Barometro Mondiale dei Furti nel Retail 2014
0 0 Non ci sono commenti

Ammontano a 96 miliardi le perdite causate dai furti in negozio. iPhone, smartphone e videogame sono i prodotti più rubati al mondo. I dati di Barometro Mondiale dei Furti nel Retail 2014

Si attestano a 96 miliardi le perdite causate dai furti in negozio. I dati di Barometro Mondiale dei Furti nel Retail 2014 sono chiari: dall’analisi del report, promosso da un fondo indipendente di Checkpoint Systems, emerge che è pari all’1,29% delle vendite Retail il costo delle differenze inventariali, provocate dai furti messi in atto da clienti, dipendenti, ma anche dalle frodi dei fornitori e dagli errori amministrativi è stato di oltre 96 miliardi di euro a livello globale.

In Italia le differenze inventariali sono in calo rispetto all’anno scorso, e ammontano all’1,09% delle vendite, per un valore pari a 3,1 miliardi di euro di perdite annue per gli esercenti ed una maggiore spesa, di circa 94 euro a persona.

Gli articoli più oggetti di furo, in Italia e nel resto d’Europa, sono quelli più semplici da nascondere e da rivendere. I settori più flagellati dai furti sono l’Alimentare, con vini e superalcolici al primo posto, seguiti da carne fresca e formaggi, il Fashion, dove i prodotti più a rischio sono giubbotti in pelle, calzature ed accessori moda, mentre per l’Health&Beauty, sono (in ordine) i prodotti per il trucco, le creme per il viso e le lamette. Infine gli iPhone, smartphone e videogame continuano ad essere tra i prodotti più rubati al mondo.

Barometro Mondiale dei Furti nel Retail 2014
Barometro Mondiale dei Furti nel Retail 2014

In Italia superano il 75% le differenze inventariali dovute ai furti imputabili, per il 53,4% ai clienti e per il 22% ai dipendenti; ma non mancano errori amministrativi (16,3%) e frodi ad opera dei fornitori (8,3%).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore