Centrino 2 avrà anche i dischi SSD di Intel

CloudServer

Intel si prepara ad inserire nella piattaforma Centrino 2 la sua nuova linea di dischi SSD, anche se i prezzi per tutto l’anno resteranno proibitivi

Secondo Digitimes Intel ha comunicato a tutti produttori OEM che i notebook Centrino 2 avranno un componente marchiato Intel in più della generazione precedente: gli hard disk a stato solido. Intel sembra decisa a lanciarli nel terzo trimestre

come Intel High Performance SSD con capacità di 80 GB (che raddoppierà verso la fine dell’anno) e due versioni SATA, una da 2,5 pollici seguita da quella da 1,8 pollici.

La piattaforma Centrino comprende CPU con chipset per grafica e audio, più il modulo WiFi. Se aggiungiamo anche i dischi fissi fra non molto ai produttori di notebook non resterà più molto da aggiungere salvo un bel guscio di plastica dove avvitare il tutto.

Nessuna indiscrezione sui prezzi, oggi variabili da 1500 a 3000 dollari per SSD da 64 GB a 128 GB, quindi molto più del costo dei notebook stessi e chiaramente destinati alla fascia alta del mercato.

Nessuna enfasi nemmeno sulle famose schede di memoria flash che dovevano accelerare Vista, che deduco saranno presto dimenticate, almeno quelle interne. Anche la morte dei famosi hard disk ibridi per notebook è passata in totale silenzio, evidentemente è inutile aggiungere un po’ di memoria flash se si può fare tutto il disco con memoria flash.

Molto interessante la mossa Intel di vendere gli SSD anche nel formato da 1,8 pollici, che se comparato alle dimensioni di una SD da 8GB penso potrebbe contenere tranquillamente oggi mezzo terabyte di memorie flash, rendendo inutile il formato da 2,5 pollici. Un bel dilemma per i produttori di notebook compatti, vista la scarsità e la bassa capacità degli hard disk in formato 1,8 pollici da usare nelle configurazioni senza SSD.

Fonte: The Inquirer.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore