Ces 2009: l’Hi-tech scommette su Internet, Green It e mininotebook

Management

Oggi ha aperto i battenti il Ces 2009, l’evento che fino all11 gennaio si tiene a Las Vegas, dedicato all’elettronica di consumo, con il keynote di Steve Ballmer, tutto focalizzato su Windows 7 (sistema operativo, il dopo Vista),

Windows Live (Internet), Tv e mobile. E’ un Ces sotto tono, stando ai numeri: sono attesi 130mila visitatori (meno dei 141mila del 2007); 2700 espositori (contro i 3mila di un anno fa). Tuttavia è un evento dove nel consumer electronics piccolo è bello (soprattutto se economico e può scacciare la crisi) e dove Less is More, come si diceva un tempo, purché sia eco-friendly oppure ad alta definizione. Perché l’hi-tech low-cost non è in contrapposizione con innovazione ed evoluzione, anzi.

Il mercato Pc reagisce con i netbook consumer e gli ultra-portatili per i professionisti. Anche i produttori di chip giocano la carta dei processori bonsai per mini-notebook o con i chip per l’entartainment (gaming).

L’intrattenimento domestico è ad alta definizione o 3d, e rappresenta una “via di fuga” anti-recessione: oltre al Blu-ray, ci sono le Tv (tante Oled, ancora care, ma a risparmio energetico), ma soprattutto i televisori connessi a Internet (già pronti per il download) e i sempre-verdi videogame.

Nella telefonia, si conferma l’effetto iPhone, con una raffica di smartphone touchscreen e cellulari con video e fotocamera, ma a prezzi più alla portata di tutti: degni di nota il cellulare riciclato di Motorola, decisamente Green It, e il telefonino Lg da polso.

Il Ces 2009 , che ha raccolto l’eredità del defunto Comdex, fa fronte alla crisi a modo suo: al Ces sembra che Less is more: piccolo è bello. Vincono il mini (notebook, soprattutto), abbinato al low-cost (per tutti i portafogli) oppure l’innovazione (vedi le Tv Oled), magari in chiave Green It.

Netbook, chip per computer bonsai, tecnologie ad efficienza energetica: sono le parole-chiave di questo evento.

Ma vince anche Internet: le Tv connesse a Internet o 3d approderanno nei salotti digitali, insieme al Blu-ray e all ‘alta definizione, perché in tempo di crisi

piacciono i gadget capaci di “consolare” e rappresentare una “via di fuga“. Lo dimostrano il successo delle console sotto l’albero di Natale: anche Xbox 360 e Sony Ps3 ne hanno tratto vantaggio, contro il predomnio di Nintendo Wii. Microsoft approfitterà di un nuovo effetto Halo, con nuovi titoli della saga a febbraio, per continuare a spingere la sua Xbox.

Il Ces 2009 si è aperto con il consueto keynote di Microsoft: per la prima volta non c’era sul palco Bill Gates, ma Steve Ballmer, Ceo di Microsoft, che non ha fatto rimpiangere l’assenza del co-fondatore di Microsoft. Ballmer ha presentato la Beta di Windows 7 , l’erede di Vista, e ha annunciato che sarà pubblica entro 24 ore. Ballmer ha anche mostrato il nuovo Windows Live, più integrato con Facebook e con il prossimo sistema operativo Windows 7. Perché Microsoft scommette sempre più su Internet, oltre che sul software: software più servizi (invece che Saas) è il motto di Microsoft, per battere Google.

Alla vigilia del Ces, Microsoft ha anche siglato un nuovi accordi per Windows Live, con Dell e Verizon Wireless, per contrastare Google, e ha ampliato l’alleanza con Facebook. Microsoft, al Ces, vuole convincere che nel 2009 saprà rispondere a Google sul fronte Internet, all’iPhone di Apple sul fronte telefonia mobile e a infondere ottimismo, a poche ore dall’annuncio di Intel di un crollo del 23% dei ricavi nel quarto trimestre 2008 rispetto a un anno fa: insomma, da Ballmer il Ces si apetta la bacchetta magica anti-recessione.

Ma al Ces non c’è solo Microsoft, e gli espositori, anche se dominuiti, sono tutti a Las Vegas per fare affari, oltre che per mettere in mostra le novità.

Grande spazio viene dato ai netbook (in crescita dell’85% secondo Idc), con Asus, Intel Classmate, Msi, Hp e altri in prima fila; agli ultra-portatili (Sony ha appena svelato il Sony Vaio P da 8 pollici), ai chip per netbook e alle novità touchscreen e Green It (come il cellulare riciclato di Motorol a). Inoltre il Ces 2009 è la vetrina dell’alta definizione (Blu-ray e Hd), dei prodotti wireless, dei videogame, e della n avigazione satellitare. Tra le Tv, il 2009 si prevede l’anno degli Oled, più sottili e a maggior risparmio energetico; ma sarà anche l’anno delle Tv più connesse (Yahoo! annuncerà accordi in questo senso) e apparecchi 3d da salotto. Da Cisco arriva un media hub e software per il social networking aziendale. In ambito Internet, infine, il Ces punterà i riflettori sui browser mobile, social network e IpTv.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore