CES 2014 – Nvidia spinge il superchip a 192 core per il Mobile

ComponentiDispositivi mobiliMarketingMobilityWorkspace
Nvidia Tegra K1 porta 192 core sul Mobile

Nvidia Tegra K1, presentato al CES 2014, sarà in grado di offrire una grafica migliore di quella di Xbox 360 e PlayStation 3, la penultima generazione di console

Nvidia scommette sul superchip a 192 core per tablet e smartphone. Al CES 2014, lo specialista dei chip per il Mobile ha annunciato un nuovo processore Nvidia Tegra K1, in grado di offrire una grafica migliore di quella di Xbox 360 e PlayStation 3. significa che sul Mobile la grafica raggiungerà i livelli della penultima generazione di console di gioco, con il 5% della loro potenza.

Tegra K1 è il primo chip di Nvidia che vanta 192 CUDA core e rende il processore quasi “di classe desktop” piuttosto che Mobile. Nvidia ha colmato il gap fra le desktop card basate su Keplere i chip Tegra basati sul mobile: non è solo Tegra 5 ma Tegra 5000, con “cuore desktop”.

Nvidia ha anche annunciato che Epic Games sta portando Unreal Engine 4,uno dei più grandi motori di gaming sul K1. Nvidia potrà competere con Qualcomm e Samsung.

Oggi il Tegra 4 a 72 GPU core è usato sui tablet di Microsoft Surface 2, Asus Transformer Pad Infinity, Toshiba Excite Pro e  Xiaomi Phone 3.

Sarà rilasciato in due varianti: la CPU (central processing unit) quad-core Cortex A15 per ARM; la seconda CPU dual-core Denver di Nvidia, una versione personalizzata dell’architettura V8 a 64-bit di ARM, per dispositivi che richiedano più RAM (random-access memory) di un chip a 32-bit. La versione a 32-bit di Tegra K1 arriverà a metà 2014, mentre l’edizione a 64-bit è prevista entro fine anno.

Nvidia assicura che il Tegra K1 sarà tre volte più potente di Apple A7 a 64-bit secondo il test GFXBench 3.0 Manhattan.

Tegra K1 guarda anche ai costruttori di auto per portare un supercomputer nelle self-driving car, le auto che si guidano da sé.

Nvidia Tegra K1 porta 192 core sul Mobile
Nvidia Tegra K1 porta 192 core sul Mobile
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore