Championship Manager 2001/2002

Management

Basta critiche scendete dagli spalti e mettetevi in panchina!

Prima di tutto unavvertenza non c (quasi) nulla in questo nuovo Championship Manager 01/02 che non si sia gi visto prima. Chi ha acquistato le versioni precedenti del gioco, in particolare dalla 99/00 in poi, se ne accorger dopo poche schermate. Gestione campionati, giocatori, acquisti e cessioni, rapporto con la dirigenza e via dicendo il deja-vu non solo una sensazione. Le modifiche apportate si limitano a un fisiologico aggiornamento del database dei giocatori, a seguito delle ultime sessioni di calciomercato e a qualche altro particolare, tuttaltro che rilevante. Lacquisto di questo titolo, da sconsigliare? No, assolutamente no. Perch Scudetto sempre Scudetto, il miglior manageriale calcistico in circolazione. Un gioco dalla longevit incredibile, che sa offrire sempre mille emozioni, e situazioni diverse. Esattamente come il calcio. Perch chi ha iniziato da piccolo a collezionare le figurine Panini, e ogni domenica con la radiolina attaccata allorecchio sa cosa vuol dire giocare a Scudetto. Figuriamoci, poi, i patiti del fantacalcio… Chi gioca, in fin dei conti, un player-manager alla Vialli un po direttore sportivo e un po allenatore. Chi non ha mai sognato di prendere in mano la propria squadra, magari di Serie A, e mettere in panchina quel giocatore che proprio non piace? Chi non ha mai pensato che quel modulo con il trequartista non funziona e magari sarebbe meglio tornare al pi classico 4-4-2? In avvio di gioco viene chiesto con quale campionato cimentarsi ce ne sono ben 26 a disposizione. E anche se si sceglie un torneo in particolare, possibile avviarne altri per seguirli da osservatore (e magari da talent-scout). In totale il gioco contiene le (dettagliatissime) schede di 100.000 tra giocatori, allenatori e membri degli staff tecnici roba da far girare la testa. Cosa ci importa se la partita giocata non si vede o, peggio ancora, non si pu giocarla direttamente, inutile anche recriminare se il nostro bomber ha segnato un gol da cineteca che non vedremo mai. Non questo che conta! Si inizia con qualche amichevole, giusto per vedere se la squadra gira o se serve qualche rinforzo. E qui comincia il bello un vero e proprio bazar. possibile fare offerte da capogiro per avere il meglio sulla piazza. Poi non detto che una volta accordatisi con un club, il giocatore acconsenta al trasferimento occorre trattare anche con lui per lingaggio sui premi e magari lottare con il suo attaccamento alla maglia. In questa versione del gioco, oltre alle conseguenze della celeberrima legge Bosman, sono state introdotte le ultime modifiche apportate dallUEFA sui trasferimenti (numero illimitato di extracomunitari compreso). Una volta completata la rosa, inizia il campionato dovrete scegliere modulo, squadra titolare e riserve. Insomma, da fare ce n fin troppo che cosa aspettate? Dateci dentro, magari un giorno verrete chiamati ad allenare la Nazionale, con buona pace del vecchio Trap…

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore