ChangeWave mette a confronto tablet contro e-reader

AziendeDispositivi mobiliMarketingMercati e FinanzaMobilityWorkspace

La ricerca di ChangeWave cerca di capire l’effetto di iPad sul mercato Kindle. Ma lo studio è impreciso, perché paragona e-reader hardware con lettori software. Prima di parlare di cannibalizzazione, ci vorrebbe uno studio più serio

iPad cresce ed erode quote a Kindle? ChangeWave mette a confronto la febbre da tablet e e-reader, scoprendo che il dominio del Kindle perde smalto man mano che iPad penetra nel mercato degli e-reader (anche se iPad non è un vero e-reader con e-ink e non si legge al sole). Secondo ChangeWave, che misura le tendenze consuer, iPad beneficerà dell’espansione del mercato e-book reader, seguito in seconda battuta da Kindle.

Gli e-reading sembrano perdere terreno con l’ascesa dei tablet dai colori smaglianti e lucenti. I tablet gi cannibalizzano il mercato netbook e dei laptop di fascia bassa, ma sono dirompenti anche nel mercato degli e-reader (perché oltre a leggere gli e-book comodamente sul divano o in autobus, permettono di navigare, controllare la posta, guardare un video o ascoltare la musica digitale).

I tablet sono destinati a raggiungere il 10% del mercato Pc entro il 2014. In realtà la ricerca di ChangeWave è imprecisa, secondo BetaNews, perché mette a confronto e-reader hardware con e-readers software. Per esempio lo studio non ci dice se i possessori di iPad lo usano perché permette di leggere e-book, ma forse comprano libri elettronbici in formato Kindle o Nook e solo il consumo avviene con le apps di iPad. Insomma, questi sono dati da prendere con le molle e la dovuta cautela.

La stampa digitale
La stampa digitale nell'era dei tablet
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore