Che fatica giocare: videogiochi sempre più difficili

PCWorkspace

Secondo il presidente di Nintendo, i videogiochi sono arrivati a un livello tale di complessità da scoraggiare i consumatori.

LONDON, UK. Secondo una dichiarazione rilasciata dal presidente della Nintendo, Satoru Iwata, i videogiochi sono arrivati a un livello tale di complessità(di gioco, di comprensione,?) da scoraggiare i consumatori medesimi. La difficoltà degli utenti è dimostrata dal fatto che fra i giochi più amati vi sono sempre quelli «classici» e retrodatati, con grafica spartana e funzioni limitate. L’evoluzione tecnologica di oggi, invece, ha avuto effetti positivi innovando non solo i giochi in se’, ma anche la potenza dei computer. La speranza, secondo il presidente Iwata, è quella di giungere a un livello di giocabilità che consenta a chiunque (dai tre ai cinquanta anni di età) di avere dimestichezza con i prodotti ludici. Studiocelentano.it

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore