Check Point amplia il programma Opsec

Aziende

L’iniziativa avviata da Check Point, coinvolge diversi partner, con il fine di garantire agli utenti una architettura completa per la sicurezza.

Check Point rilancia il programma Opsec (Open platform for security), focalizzandolo sulle nuove soluzioni per la sicurezza perimetrale, interna e Web. Nato nel 1996, il programma da subito si è posto l’obiettivo di creare una infrastruttura multi vendor che garantisse la massima sicurezza agli utenti. La nuova iniziativa, che coinvolge i partner di Check Point, tra cui Nokia, Crossbeam Systems, Rsa Security e Sun, nasce dalle crescenti esigenze di sicurezza della clientela, in particolare su sei aree critiche: sicurezza interna, Web, sicurezza dei contenuti, Total access protection (Tap), Voice over Ip e adempimenti normativi. Con l’ampliamento del programma, utenti e solution provider potranno rispondere in maniera adeguata alle richieste del mercato, con la creazione di una architettura, in cui le varie soluzioni dei produttori interagiscono tra loro e assicurano una sicurezza completa a 360 gradi.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore